ANCONA – “Nelle Marche didattica digitale integrata, complementare alla didattica in presenza, per il 75% delle attività delle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado. Di conseguenza, presenza giornaliera negli istituti contenuta nel 25% del numero di studenti”. Lo fa sapere l’Ufficio scolastico regionale.

Il Tavolo operativo istituito dall’Usr, riunitosi ieri pomeriggio, 26 ottobre, detta le indicazioni operative dopo le decisioni assunte con il Dpcm del 24 ottobre per arginare la nuova crescita della pandemia Covid-19.

Il tavolo, composto da rappresentanti degli assessorati regionali all’istruzione, salute e trasporti, della Protezione civile e di Upi e Anci, ha, in particolare, ribadito che la didattica in presenza dovrà essere svolta con attenzione prioritaria agli alunni diversamente abili o con bisogni educativi speciali e a quelli che abbiano difficoltà di collegamento alla rete dal proprio domicilio.

Confermati i normali orari di ingresso e uscita concordati nelle intese definite con il sistema del trasporto pubblico locale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.