ASCOLI PICENO – “Mi sono insediato solo da una settimana ma mi trovo molto bene qui”.

Così il 14 novembre, in una conferenza stampa al Caffè Meletti di Ascoli, si presenta il neo Comandante Provinciale, Colonnello Giorgio Tommaseo, accompagnato dal Colonnello Pompeo Quagliozzi: “Non conoscevo il Piceno ma giorno dopo giorno è una gradevole sorpresa. Buona impressione, sicuramente”.

Il militare, originario de La Spezia, ha già avuto modo di conoscere colleghi delle Stazioni della provincia e anche i primi cittadini: “Mi sono recato nelle zone terremotate ed è da lodare l’operato dei carabinieri in condizioni non facili e complicate prima dal sisma 2016 e successivamente dalla pandemia. Con i sindaci c’è un buon confronto e una positiva collaborazione per affrontare al meglio la delicata situazione presente non solo nel nostro territorio”.

Sull’emergenza Coronavirus il neo Comandante Provinciale afferma: “Sotto il coordinamento della Prefettura moniteremo i territori in base anche alle recenti disposizioni (n.d.r. Marche zona Arancione dal 15 novembre per due settimane). Controlli anti-Covid, confidiamo nel senso di responsabilità dei cittadini ma sanzioneremo i comportamenti non idonei e la trasgressione delle norme che mettono a repentaglio la salute pubblica”.

Non solo Covid-19 ma anche lotta alla criminalità organizzata: “Ovviamente vigileremo, con costanza, su tutta la provincia per garantire sicurezza ai cittadini e alle imprese contro ogni qualsiasi attività illecita. Con la pandemia i reati sono in calo ma c’è un piccolo aumento di truffe commesse sul Web. Il nostro impegno non mancherà”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.