ASCOLI PICENO – Soltanto le Marche sono classificate, nella “classificazione complessiva di rischio“, con il giudizio “Moderato“: è questo quanto emerge dal rapporto settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità pubblicato oggi, 20 novembre.

Il quadro di seguito deriva dall’analisi dei “principali indicatori del monitoraggio e compatibilità con gli Rt puntuali con gli scenari ai sensi del documento “Prevenzione e risposta a COVID-19: evoluzione della strategia e pianificazione nella fase di transizione per il periodo autunno-invernale”, dati al 18 novembre 2020 relativi alla settimana 9/11-15/11“.

Le Marche, ad esempio, hanno avuto una incidenza di contagiati ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni pari a 483,54; un indice Rt di 1,17; nessuna segnalazione di resilienza dei servizi sanitari territoriali.

Tutte le altre regioni hanno una classificazione complessiva di rischio “Alta” o “Moderata con probabilità alta di progressione a rischio Alto”.

Ad esempio l’Abruzzo ha una incidenza di contagiati ogni 100 mila abitanti in 14 giorni di 628,14, indice Rt 1,32, 3 allerte dei servizi sanitari territoriali.

Qui il Pdf: Rapporto Iss 20 novembre


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.