CASTEL DI LAMA – “Ieri avevamo presentato l’effetto cromatico del riqualificato campo di via Vignà. La scorsa settimana, con il cantiere aperto, erano dovuti intervenire i Carabinieri per allontanare dei minorenni che erano entrati abusivamente dentro il cantiere. Oggi la cosa si è ripetuta con la beffa di registrare il primo danno ad un bene pubblico. La vernice è ancora fresca, l’aria è umida e se ci si gioca ora si rischia di rovinare dopo appena un giorno il lavoro fatto”.
Così il sindaco di Castel di Lama, Mauro Bochicchio, in una nota diffusa sui Social il 28 novembre: “Faccio un appello ai genitori di questi ragazzi che, scavalcando i cancelli sono entrati in un posto dove era chiaramente interdetto l’accesso. Tenete i vostri figli a casa o comunque controllate quello che fanno”.
“Giocare a basket quale sport di contatto è vietato dalle normative anti-Covid come è vietato entrare in un cantiere ancora in corso.
Il rispetto dei beni comuni si vede da queste piccole attenzioni” conclude il primo cittadino.

Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.