ASCOLI PICENO – E’ stata avviata, nelle Marche e nella città delle Cento Torri, l’iniziativa sanitaria voluta dalla Regione in merito all’emergenza Coronavirus.

Oggi, 18 dicembre, screening di massa ad Ascoli Piceno e nelle principali città marchigiane. Buona adesione, nel capoluogo, fin dalla prima mattinata alla casa della Gioventù e al Palazzetto di Monticelli, dei primi cittadini che hanno prenotato il test tramite l’App apposito.

Primo bollettino diramato dagli enti sanitari tramite una videoconferenza in tarda mattinata.

Apre la conferenza il Direttore dell’Area Vasta 5, Cesare Milani: “Lo screening di massa è cominciato molto bene. Sono stato a Monticelli e tutto fila per il verso giusto. C’è solo un’unica preoccupazione, bisogna dire alle persone di venire a fare il test, gratuito. E’ importante ‘intercettare’ tutte quelle persone positive ma asintomatiche che possono comunque comportare problemi in particolare alle persone fragili. I test vengono fatti tramite prenotazione anche se qualcuno, oggi, si è presentato senza ma l’ha fatto ugualmente data la buona organizzazione degli operatori”.

Giovanna Picciotti, dottoressa dell’Asur, parla della situazione alla casa della Gioventù: “Struttura ha risposto bene, abbiamo organizzato dei buoni percorsi. Per una signora sulla sedia a rotelle abbiamo effettuato il test Drive In, lo dico per quelle persone che vogliono presentarsi ma hanno difficoltà fisiche, siamo attrezzati per poter effettuare il servizio anche a loro. Effettuati molti test già in mattinata, circa 950, riusciremo ad eseguire un buon numero anche nel pomeriggio. Farò diffusione del servizio anche tra i sanitari di Medicina Generale. Lo screening è rivolto alle persone residenti e domiciliate ad Ascoli ed è possibile farlo fino al 23 dicembre nelle due sedi scelte”.

L’ingegnere Sandro Novelli prosegue: “Le strutture rispondono bene, non ci sono assembramenti. Cerchiamo di arrivare in giornata a 2500 test odierni. L’obiettivo principale è sensibilizzare la popolazione e far partecipare più persone possibili, residenti e domiciliati. Ma anche studenti che soggiornano ad Ascoli. Da questa notte è possibile prenotare per tutti i giorni fino al 23 dicembre ed è possibile scegliere anche l’ora. Per ora un solo positivo dallo screening, già ricontattato e a breve farà il test molecolare per conferma”.

Claudio Angelini, Direttore del Sisp afferma: “Attendiamo l’esito dei test e tracceremo bilancio. Poi le persone che risulteranno positive dovranno fare il test molecolare e gli enti sanitari si metteranno immediamente a contatto con loro per le modalità da seguire”.

Si confida in una buona partecipazione per cautelare familiari e popolazione in generale: “E’ importante fare lo screening, dovere di senso civico e proteggere le persone fragili. Abbiamo visto recentemente che i casi si manifestano soprattutto nelle famiglie. Fare una diagnosi in buon anticipo tutela la salute della persona interessata e anche dei familiari, amici e colleghi di lavoro. La quarantena è una sorveglianza sanitaria che riguarda coloro che hanno avuto contatti stretti con persone positive, non c’è bisogno di averne timore”.

In serata si avrà un quadro generale dei partecipanti allo screening di massa odierno: “Al momento si sono presentate soprattutto persone con più di 60 anni ma probabilmente nel pomeriggio verranno anche giovani e individui di altra età dato che la mattina possono essere impegnati con lo studio e il lavoro”.

Il sindaco Marco Fioravanti non ha partecipato alla videoconferenza poiché si era recato ad un funerale ma ha lasciato un messaggio sui Social, oltre a recarsi a Monticelli ad effettuare il test: “A prenotare il tampone sono state finora circa 2.500 persone, che da oggi hanno iniziato a sottoporsi ai test presso le sedi del palazzetto comunale di Monticelli (via degli Iris) e della Casa della Gioventù a Pennile di Sotto (Piazzale Strulli). Ricordo a tutti che questa campagna di screening è gratuita: basta prenotarsi attraverso il sito www.cureprimarie.it o tramite l’App Smart4You. Per coloro che hanno difficoltà nella prenotazione, abbiamo attivato tre sedi di assistenza con orario 9-13 e 15-19: Comando Polizia Municipale (viale Marcello Federici – ingresso carrabile dalla circonvallazione), Biblioteca Monticelli (Largo delle Ginestre, primo piano) e Sala Cola dell’Amatrice (Chiostro di San Francesco)”.

“Il giorno dell’appuntamento ogni cittadino deve portare con sé la tessera sanitaria e il modulo di consenso informato, che può essere scaricato dal sito del Comune e va presentato già compilato, onde evitare assembramenti – aggiunge il primo cittadino ascolano – Il risultato del test viene comunicato a mezzo Sms nel giro di pochi minuti, in caso di esito positivo sarà immediatamente programmato il successivo tampone di conferma presso la struttura dell’ospedale Mazzoni. Ringrazio il direttore dell’Area Vasta 5, Cesare Milani, le forze dell’ordine, la protezione civile, tutti gli operatori, i sanitari e i volontari che in questi giorni saranno impegnati in questa massiccia attività di screening. Il numero di prenotazioni registrate finora è importante, ma è necessario che cresca nei prossimi giorni: l’obiettivo è quello di individuare e tracciare il maggior numero di persone asintomatiche, affinché si possa arginare al meglio il diffondersi del virus. A tutti i cittadini rinnovo pertanto il mio invito a sottoporsi al test, l’adesione di ciascuno di noi è importantissima”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.