COLLI DEL TRONTO – Criminalità in azione alle prime ore del 22 dicembre nel Piceno.

Ignoti hanno preso di mira la farmacia “D’Avella” a Colli del Tronto. I ladri hanno utilizzato una macchina come ariete per effettuare una vera e propria spaccata.

In due, con volto travisato e guanti, sono entrati all’interno della struttura rubando quello che è stato possibile, ad ostacolare il loro intento anche l’allarme nebbiogeno scattato subito dopo l’effrazione.

I malviventi sono fuggiti poco dopo il colpo, prima dell’arrivo dei carabinieri e del servizio di sicurezza privata.

“Sono stato avvisato dell’atto criminale direttamente dall’allarme scattato dopo l’intrusione, tramite messaggio – dichiara uno dei titolari, contattati al telefono da Piceno Oggi – e quando sono giunto sul posto c’erano già i militari e gli addetti alla vigilanza”.

Bottino da circa 300/400 euro, più pesante la stima dei danni recati, oltre 3 mila euro: “Probabilmente l’allarme nebbiogeno ha rovinato i piani ai criminali che hanno trafugato quello che era possibile in pochi minuti – afferma uno dei titolari a Piceno Oggi – invece i danni alla farmacia sono stati ingenti”.

Farmacia, comunque, già operativa dalla mattinata del 22 dicembre: “Abbiamo ripristinato in fretta ciò che era stato danneggiato per poter tornare a lavorare in sicurezza senza subire interruzioni”.

Indagano i carabinieri sulla vicenda, al vaglio le immagini della videosorveglianza che hanno ripreso il tutto. Grazie alle testimonianze di qualche cittadino, residente nei paraggi della farmacia, è stata possibile identificare l’auto utilizzata dai malviventi tramite targa.

Si tratta di una Fiat 500, bianca, risultata però rubata precedentemente a Giulianova e utilizzata successivamente dai responsabili per la spaccata.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.