ASCOLI PICENO – “I servizi predisposti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, iniziati nel pomeriggio del 31 dicembre e protrattisi fino all’alba del primo giorno del 2021, hanno avuto come obiettivo l’intensificazione dei controlli sul territorio provinciale volti soprattutto al contrasto ai reati predatori, da sempre tra le priorità nell’intera Provincia, ed alla vigilanza sul rispetto della normativa anti-Covid, finalizzata a prevenire la diffusione della pandemia”.

Così, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno, tramite nota stampa diffusa nel primo pomeriggio del primo gennaio 2021: “I militari hanno vigilato soprattutto nei quartieri e nei centri più densamente abitati dove era più probabile la concentrazione di giovani, dopo la mezzanotte, disposti a rischiare la sanzione di 400 euro piuttosto che rinunciare a festeggiare l’arrivo del nuovo anno”.

Dall’Arma aggiungono: “La popolazione si è attenuta, in linea di massima, alle limitazioni imposte ed infatti non sono state rilevate situazioni critiche. Nel corso dei servizi sono stati controllati in totale 17 esercizi commerciali, 72 autoveicoli, 106 persone, tra le quali alcune di interesse operativo, e sono stati sanzionati 3 cittadini per il mancato rispetto della normativa anti-Covid, perché trovati fuori dalle proprie abitazioni, senza valide motivazioni”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.