ANCONA – “Questa mattina ho partecipato alla Conferenza Stato-Regioni che ha introdotto la discussione sul nuovo Dpcm che entrerà in vigore dal 15 gennaio. Ho chiesto anche questa volta che ci siano regole più chiare, condivise e comprensibili dalla popolazione circa i comportamenti da tenere rispetto alla suddivisione in fasce di colore delle regioni”.

Queste sono le parole del presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, tramite nota diffusa sui Social l’11 gennaio: “Ho chiesto misure più tempestive e una maggiore certezza sui 21 paramentri del calcolo dell’indice dell’Rt soprattutto se si andrà verso il restringimento della soglia, per cui con Rt a 1 si diventa arancione ed Rt a 1,25 si diventa zona rossa”.

Acquaroli aggiunge: “Ho posto di nuovo il tema dell’urgenza dei ristori economici per le tante attività che rischiano non solo la riapertura nel breve termine ma anche la sopravvivenza. Raccogliendo tanti dei messaggi che ricevo, ho voluto portare all’attenzione la situazione di tante persone che da mesi non vedono i propri genitori e i propri cari e che chiedono semplicemente di di poter rivedere gli affetti più stretti”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.