ASCOLI PICENO – L’Ascoli sbanca il “Via del Mare” di Lecce per 2-1 grazie alla doppietta di Federico Dionisi, al 29′ ed al 56′,  che ribalta il momentaneo pareggio salentino firmato da Stepinski al 23′; pugliesi che sprecano la chance del pareggio al 91′ con un rigore tirato fuori da Coda.

“Era importante dare continuità alla partita col Brescia – afferma il match winner Dionisi – sappiamo che dobbiamo recuperare punti importanti, che passano anche attraverso le prestazioni su campi difficili come questo di Lecce. Un Lecce che ci dà la consapevolezza d’essere una buona squadra. Lotteremo fino alla fine perché è molto importante conquistare la salvezza. L’episodio con Maccariello? C’è stato uno scontro, non credo l’abbia fatto a posta, ma le sue scuse sono arrivate un po’ tardi e questo mi aveva fatto innervosire; col fischio finale finisce tutto, siamo uomini e fuori dal campo il rispetto c’è sempre”.

“Quella di stasera è stata una vittoria di squadra – continua l’attaccante bianconero – siamo stati compatti e, da chi ha giocato dal primo minuto sino a chi è subentrato, tutti ci siamo aiutati e dati una mano; ho visto la voglia di combattere su ogni pallone, questo è l’Ascoli che vogliamo, siamo contenti. Quello di stasera era il gol n. 99 in B, spero di arrivare presto a 100. Ci godiamo la vittoria e da domani penseremo alla prossima sfida col Frosinone, una piazza che dopo sette anni non posso non ringraziare perché mi ha dato moltissimo; sarà una partita strana, da quando sono andato via penso a questa gara, sarà una sensazione strana, certamente emozionante”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.