OFFIDA – Oggi, 12 febbraio, ad Offida si sarebbe dovuta svolgere una festa molto sentita.

Parliamo ovviamente del Bove Finto, manifestazione nota in tutta Italia e non solo, che si svolge come di consueto il venerdì di Carnevale.

“Lu Bov fint” quest’anno purtroppo non si è potuto svolgere a causa dell’emergenza Coronavirus ma a quanto pare qualcuno ha pensato di sopperire a ciò inscenando una sorta di “Bove Fantoccio” che ha causato l’indignazione di moltissimi offidani e del sindaco Luigi Massa che in serata ha diffuso un messaggio sui Social molto duro verso i responsabili.

Di seguito la nota integrale del primo cittadino:

ALCUNI INQUALIFICABILI, IDIOTI, INDIVIDUI, NON MERITEVOLI DI ESSERE DEFINITI NOSTRI CONCITTADINI, HANNO INSCENATO UNA DEPLOREVOLE, ASSURDA MESSA IN SCENA IRRISPETTOSA DI TUTTA CITTÀ CON UN BOVE FANTOCCIO.

LA SOFFERENZA E LA PASSIONE CHE TUTTI GLI OFFIDANI HANNO SUBITO OGGI NON MERITA CHE IDIOTI PATENTATI, A DIR POCO, SI POSSANO ARROGARE IL DIRITTO DI RITENERE IL BOVE “COSA LORO”.

IL BOVE È DI OFFIDA ED OFFIDA E GLI OFFIDANI MERITANO RISPETTO.

QUESTA GENTAGLIA NON HA DIRITTO ALCUNO DI VESTIRE QUEI COLORI A TUTTI CARI.

NE SUBIRANNO LE CONSEGUENZE MA IN PRIMIS MERITANO LO SPREGIO E IL DEPLORO DI TUTTA LA CITTÀ.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.