ASCOLI PICENO – Questa mattina, 19 febbraio, alcuni rappresentati del settore artigiano e turistico si sono incatenati in piazza del Popolo ad Ascoli per protestare contro i ritardi nell’erogazione delle loro indennità economiche.

Il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, ha incontrato i protagonisti della manifestazione dando loro vicinanza: “Non è ammissibile che queste persone debbano continuare a pagare ogni mese tasse, affitti, bollette e altre spese, quando i ristori per l’emergenza Covid si sono fermati al mese di settembre”.

“Per questo motivo ho scritto al Ministro del Lavoro: è necessario che il Governo eroghi con rigorosa cadenza mensile i ristori previsti per la cassa integrazione delle ditte artigiane: ne va del futuro di centinaia di famiglie, noi siamo al loro fianco” conclude il primo cittadino ascolano.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.