ANCONA – “Nella giornata del 10 marzo è stata trasmessa la risposta ufficiale del Servizio Sanità della Regione Marche ai consiglieri regionali del Partito Democratico Anna Casini e Antonio Mastrovincenzo che avevano fatto richiesta di accesso agli atti per conoscere il numero di dosi di vaccini consegnate e somministrate nelle Marche”.

Così, in un comunicato stampa giunto in redazione l’11 marzo, i due esponenti del Pd: “Sono ben 211.740 le dosi di vaccino consegnate alle Marche e non 176.810 come riportato pubblicamente dalla Giunta. Al tempo stesso le dosi somministrate al 9 marzo erano 146.317 contro le 155.014 dichiarate. Mancano così all’appello 35 mila dosi con cui potevano essere vaccinate persone anziane e fragili, il totale delle dosi inutilizzate sarebbe quindi pari a 65 mila unità. In base ai numeri dal Servizio Sanità – continuano i consiglieri del Pd – il rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate scenderebbe vertiginosamente dall’87,7% dichiarato dall’assessore Saltamartini al 69,1%””.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.