ASCOLI PICENO – Dopo aver scritto al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Enrico Giovannini, per caldeggiare la realizzazione della Ferrovia Salaria (Ferrovia dei Due Mari) e aver promosso un incontro fra rappresentanti di governo e associazioni, il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, lancia alle istituzioni e alle forze vive della società un appello a sostenere l’opera, con l’adesione a un documento aperto: il “Manifesto” per la Ferrovia Salaria, di cui è primo firmatario.

“Si tratta di un’infrastruttura indispensabile a riscattare il Piceno da un isolamento secolare, ma gioverà a tutti i territori interessati a cavallo di ben quattro regioni. Grazie al treno dei due mari, diverrà accessibile a tutti un pezzo d’Italia sconosciuto che offre storia e arte, mare e montagna, cultura ed eccellenze enogastronomiche. Il treno è il mezzo del futuro che può liberarci dalla dipendenza del trasporto su gomma, pericoloso e inquinante. Mi impegnerò affinché entri nelle abitudini di vita della nostra comunità, anche attraverso l’offerta di pacchetti integrati con trasporto e servizi” conclude Fioravanti.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.