ASCOLI PICENO – Dopo il pareggio casalingo per 1-1 contro il Venezia, l’Ascoli Calcio si prepara a tornare in campo nella delicata sfida salvezza che vedrà i bianconeri impegnati a Pescara martedì 16 marzo alle ore 21. Per il tecnico Andrea Sottil è la prima volta da ex in Abruzzo dopo aver traghettato i biancazzurri alla salvezza nella passata stagione.

“I due giorni di preparazione alla partita sono stati buoni – le parole dell’allenatore dell’Ascoli alla vigilia del match – ieri ci siamo confrontati sulla sfida con il Venezia, oggi abbiamo svolto un’ottima seduta di allenamento, ho visto concentrazione, serenità, impegno e grande voglia di affrontare questa importantissima partita, una finale. L’anno scorso è stata un’esperienza molto dura, difficile, alla fine abbiamo conquistato la salvezza, un’esperienza professionale che mi ha dato tanto, ma oggi sono l’allenatore dell’Ascoli, ho un obiettivo e farò di tutto per centrarlo”.

“Ho sempre detto che ci aspettavano 12 finali – continua Sottil – ne abbiamo giocate due, domani è un’altra finale importante, uno scontro diretto, siamo pronti, consapevoli delle nostre forze, così come di quelle dell’avversario. Dobbiamo dare continuità ai risultati; dobbiamo scendere in campo più distesi e sereni ma con quella cattiveria e quell’umiltà che ci hanno sempre contraddistinto. Recuperiamo due giocatori importanti come Kragl e Buchel, purtroppo Brosco non potrà essere della partita, peccato ma giocheranno altri ragazzi, che hanno dimostrato di essere pronti e lo saranno anche domani. Pucino credo potrà rientrare con la Cremonese, Stoian è ancora alle prese con la fisioterapia”.

Sono 23 i convocati: Leali, Sarr, Venditti; Avlonitis, Corbo, D’Orazio, Kragl, Pinna, Quaranta; Buchel, Caligara, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric; Bajic, Bidaoui, Cangiano, Charpentier, Dionisi, Parigini, Simeri.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.