ASCOLI PICENO – “L’attuale situazione in zona rossa di tutta la Regione Marche caratterizzata dal lockdown, ha reso necessario il rafforzamento dei servizi di controllo al fine di garantire il rispetto della normativa di contenimento dell’epidemia da Coronavirus”.

Così si apre la nota della Questura di Ascoli, diffusa il 20 marzo: “In ossequio alle direttive impartite dal Ministero dell’Interno e di seguito al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, sono stati rimodulati con un rafforzamento, i servizi su tutto il territorio provinciale che vedranno il concorso della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie Municipali di singoli Comuni”.

Tali servizi saranno finalizzati al controllo e al rispetto:

del divieto degli spostamenti della cittadinanza, salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, di necessità o di salute;

controlli alle attività commerciali;

all’uso corretto della mascherina;

“In particolare in prossimità delle feste pasquali ci sarà un rafforzamento dei controlli in relazione alle strade extraurbane principali e nelle giornate festive e prefestive in special modo nei centri cittadini della provincia” concludono dalla Questura ascolana.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.