Di Federica Pilotti

ASCOLI PICENO – L’assessore della regione Marche, Guido Castelli, con il supporto della struttura tecnica, sta effettuando un monitoraggio di tutte le politiche attive del lavoro per i giovani e per i disoccupati nell’area del Piceno.  

A questo proposito sono stati registrati gli esiti positivi della procedura diretta all’assegnazione di 50 borse lavoro per Over 30 che confermano l’appetibilità di questo strumento, che si concretizza in un’esperienza formativo-professionale, capace di avvicinare al mondo del lavoro i soggetti che ne sono distanti.

A tal fine è prevista una specifica allocazione di risorse nell’Atto integrativo all’Accordo di programma, nella speranza che sia stipulato il prima possibile, utile a soddisfare ulteriori istanze ad oggi inevase.  

L’Atto integrativo è volto a prorogare la validità dell’Accordo per ulteriori tre anni e rimodula le risorse residue nazionali e regionali, (tra le quali sono comprese anche quelle del Fondo sociale Europeo 2014/2020) pari a circa 4 milioni.

La suddetta somma verrà finalizzata su 4 misure: le borse lavoro (400 mila euro), il sostegno alla creazione d’ impresa (1,5 milioni di euro) nonché la formazione continua (400 mila euro). 

Castelli spiega come “nonostante i reiterati solleciti, tra cui quello indirizzato direttamente al ministro dello sviluppo economico Giorgetti, a tutt’oggi non è stata avviata la sottoscrizione dell’Atto integrativo per l’uso delle risorse regionali”.

Analogo discorso riguardo le misure del sostegno al reddito: “Invano i numerosi solleciti” aggiunge il politico ascolano.

Castelli prosegue: “Anche in questo caso infatti non pervengono, dal Ministero del lavoro, riscontri ufficiali alle richieste di stanziamento relative alla copertura della mobilità in deroga del 2020 ed al finanziamento della proroga del 2021, entrambe consentiti dalla Legge di Bilancio del 2021, subordinati però ad un decreto di riparto interministeriale Lavoro ed Economia”.

L’assessore, quindi, sottolinea “i ritardi inaccettabili” ma è ottimista: non appena le procedure saranno sbloccate si potrà procedere con le misure ricordate.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.