QATAR – Gara con molte emozioni, quella del TISSOT Grand Prix of Doha 2021, per i piloti dello Sterilgarda Max Racing Team Romano Fenati e Adriàn Fernàndez. L’ascolano Romano Fenati, partendo dalla pitlane, insieme ad altri sei piloti, sul traguardo del primo giro aveva già un ritardo dalla testa della corsa di ben 11.186 secondi.

Senza perdersi d’animo, con un passo decisamente migliore dei piloti di testa, ha iniziato a ridurre il gap che lo separava dal gruppo leader. Ha girato costantemente sul passo del 2’06 basso ed al sesto giro ha fatto segnare il crono di 2’06.263, che rappresenta il secondo miglior tempo della gara. Al dodicesimo giro Fenati è riuscito a ricucire lo strappo con il gruppo, transitando sul traguardo in diciottesima posizione. Purtroppo quando Fenati ha raggiunto il gruppo, a causa di una un cambio un po’ corto ed in conseguenza della scia del gruppo che lo precedeva, entrava presto in funzione il limitatore, peggiorando le sue prestazioni. Ha tagliato il traguardo in decima posizione, con un ritardo dal vincitore della gara P. Acosta ridotto a soli 1.967 secondi. Bisogna considerare che la gara è stata circa sette secondi più veloce di quella dello scorso weekend.

Per quanto riguarda Adriàn Fernàndez, nei primi giri è stato sempre nelle posizioni di testa e nel corso del settimo giro, per un tratto di pista, è arrivato ad occupare la seconda posizione. Anche Adriàn ha messo in mostra un buon passo, facendo segnare al quinto giro un best lap di 2’06.615. Nella bagarre con piloti che già da qualche anno si giocano le posizioni di testa della Moto3, Adriàn non si è mai fatto intimorire, mettendo in mostra tutti i progressi che è riuscito ad ottenere in così poco tempo. Purtroppo C. Tatay, cadendo alla curva sei nel corso del quindicesimo giro, lo ha travolto, interrompendo anzitempo la sua gara.

Seguono le parole dei protagonisti del Gran Premio di Doha.

Romano Fenati: “Sono contento per la gara, perché partire dalla pitlane e tagliare il traguardo in decima posizione non è affatto male. Tutto ciò ci da molta fiducia e ciò significa che abbiamo svolto un buon lavoro. Purtroppo nel finale della gara non sono riuscito a risalire nel gruppo che avevo raggiunto, in quanto avevo il cambio molto corto, per cui nel rettilineo, con molta scia, entrava in funzione il limitatore, impedendomi di mantenere il paso di chi mi precedeva.”

Adriàn Fernàndez: “Sono complessivamente contento di questa seconda gara del Campionato. Penso che con la squadra stiamo facendo un ottimo lavoro, ma purtroppo a quattro giri dalla fine un altro pilota mi ha toccato e sono caduto. Comunque penso che abbiamo fatto una bella gara.”

Max BiaggiTeam Owner: “La gara è stata molto emozionante da guardare. Sono rimasto piuttosto colpito dalla prestazione di Adriàn, perché alla sua seconda gara dell’anno ha fatto un ottimo lavoro ed è riuscito a raggiungere il gruppo di testa. Sapevo che a fine gara con le gomme usate veniva fuori l’esperienza e forse per lui questa è una situazione difficile, ma è riuscito a fare un po’ di esperienza. Il risultato è stato complessivamente positivo e sono abbastanza ottimista su di lui. Purtroppo è caduto a causa di un altro pilota. Romano è partito dai box e con Acosta è riuscito a raggiungere il gruppo, ma ancora una volta il problema più grande per lui è sorpassare i piloti. Lo si vede facilmente, poiché Acosta è riuscito a guidare in modo più aggressivo, ma non più veloce di Romano e ha fatto meno fatica a sorpassare. Questo rappresenta la differenza tra i due. Acosta ha fatto una gara incredibile, vincendo questo Gran Premio, mentre noi concludiamo la gara in decima posizione. Siamo arrivati a punti, ma sono sicuro che Romano potrebbe ottenre risultati migliori.”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.