ASCOLI PICENO – Per i bianconeri di mister Sottil, si avvicina la sfida di campionato contro la Spal, in programma venerdì alle ore 21 allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara, partita valida per la 34esima giornata del campionato di Serie B.  Nessuna dichiarazione alla vigilia da parte di mister Sottil.

Sarà presente a Ferrara in tribuna insieme a tutta la società bianconera anche patron Pulcinelli, pronto a sostenere la squadra nel rusch finale.

Sono 25 i bianconeri convocati da Mister Sottil per la trasferta di Ferrara. Non recuperano Kragl e Stoian, a disposizione tutti gli altri. Diffidati: Brosco, Pucino. Non convocati per scelta tecnica Ghazoini,  Lico e gli ormai esclusi Cavion ed  Vellios.

PORTIERI: Leali, Sarr, Venditti

DIFENSORI: Avlonitis, Brosco, Cacciatore, Corbo, D’Orazio, Pinna, Pucino, Quaranta

CENTROCAMPISTI: Buchel, Caligara, Danzi, Eramo, Mosti, Sabiri, Saric

ATTACCANTI: Bajic, Bidaoui, Cangiano, Charpentier, Dionisi, Parigini, Simeri

Spal. Si sono allenati a parte Alberto Paloschi e Marco Tumminello che hanno seguito un programma differenziato rispetto ai compagni e saranno indisponibili. Squalificato l’ex bianconero Sernicola e Mora.

Raul Asencio ha parlato sul sito ufficiale della Spal prima della gara contro il Picchio, l’attaccante è carico: “Affronteremo la gara sicuramente come abbiamo affrotato il Lecce, siamo stati convinti con la voglia giusta e la determinazione giusta deve essere la nostra gara di esempio.”

Il tecnico della Spal Massimo Rastelli:  “Domani è la partita più difficile che andremo ad affrontare. Cambiano gli aspetti mentali e tattici ma anche tecnici, ogni squadra ha una sua precisa identità, da quando c’è Sottil e dopo il mercato si è rinforzata non hanno un organico da retrocessione, l’errore che possiamo fare è pensare che sia una passeggiata. Ascoli che arriva motivato sicuramente il pericolo maggiore. L’Ascoli gioca con lo stesso sistema del Lecce ma con interpreti diversi  e soluzioni diverse, noi cerchiamo di andare a vedere dove possiamo colpirli abbiamo la possibilità di fare qualsiasi cosa avendo anche recuperato alcuni calciatori che sono mancati a Lecce. Un calo di concetrazione dopo Lecce? Dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita e dobbiamo riuscire a confermare in più partite la continuitò di mentalità. Abbiamo recuperato Asencio e Floccari, Di Fransceso davanti ho più scelte. ”

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.