ANCONA – “Dal primo al 20 maggio, arriveranno 220 mila dosi (molte di meno di quelle che potenzialmente possiamo somministrare)”. Così sui Social, in questi giorni, l’assessore regionale alla Sanità delle Marche Filippo Saltamartini.

“Il 30 aprile abbiamo inoculato quasi 14mila vaccini. Il programma per giungere in 2 mesi alla vaccinazione di 900mila persone. Ma il primo maggio siamo dovuti scendere di 3 forse 4 mila dosi, un calo che è proseguito oggi e probabilmente lunedì dovremo rinviare molte prime dosi.  Torneremo a 12mila vaccini al giorno verso la fine della prossima settimana. Anche io – osserva l’assessore – vorrei capire questi fantomatici milioni di sieri quando arriveranno”.

Saltamartini si scusa per una serie di disservizi: “Ho chiesto una relazione per valutare l’accaduto, ma assumo sulla mia persona la responsabilità. Le Marche sono saldamente in testa come efficienza tra numeri di dosi ricevute e dosi somministrate. Il sistema dei punti vaccinali aperti a dicembre con lo screening di massa funziona. Non resta che attendere che l’Ue e l’Italia possano ottenere, prima dell’inizio dell’estate, le dosi che servono per la profilassi di massa. Siamo tutti pronti”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.