ASCOLI PICENO – Di seguito una nota, giunta in redazione in questi giorni, di Questione Natura, in azione ad Umito.
Iniziamo a fare una scelta consapevole, preferendo oggetti durevoli e che si possono riutilizzare. Madre Natura è un’ecosistema perfetto dove nulla viene sprecato ed ogni suo “frutto” ha un preciso scopo dalla nascita alla “decomposizione”. Questo è il caso dei frutti che crescono sugli alberi, e quando non vengono raccolti e mangiati, cadono a terra diventando cibo per animali e concime per il terreno.
Lo stesso non accade con la plastica e con gli altri rifiuti di “origine umana” che disperdiamo nella natura. In particolare modo i diversi tipi di plastica, che vengono difficilmente riciclati (vista l’eccessività dei prezzi e la difficoltosa e lunga procedura), e impiegano dai 100 ai 1000 anni per decomporsi una volta dispersi nell’ambiente. Un gesto semplice ma effettivo è rinunciare alle boccette d’acqua “usa e getta” e optare per una borraccia, in alluminio o plastica durevole.
Sono piccoli gesti che quando diventano comunitari hanno un grande impatto e rivoluzionano il futuro del pianeta. Uniti Vinciamo.

Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.