ANCONA – “Sistema Marche pronto, con le altre 50 0mila dosi annunciate dal ministero per giugno, entro quel mese ad arrivare a un milione di vaccinazioni e arrivare all’immunizzazione di massa”.

Così l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini rispondendo alle domande di giornalisti ad Ancona oggi 27 maggio.

C’è però attualmente un ‘gap’ di prenotazioni che preoccupa, quello nelle fasce d’età 40-49 anni e 50-59 anni: le richieste degli utenti sono state finora molte meno di quelle attese; ad esempio nella fascia 40-49 anni, a fronte delle 200mila previste, ne sono arrivate solo 60mila.

“Nel dato occorre – ricorda la dirigente della dirigente del Servizio Sanità regionale Lucia Di Furia – tenere conto delle persone che si sono vaccinate come caregiver o appartenenti ad altre categorie già immunizzate (insegnanti, sanitari, forze dell’ordine e altro)”.

In ogni caso la Regione, invita “tutti i cittadini a vaccinarsi”, ricordando anche che tramite il “Green Certificate”, una sorta di ‘pass’ per immunizzati, consentirà di poter fare una serie di attività e di muoversi.

Il monito è non attendere fino al giorno prima di quello in cui si andrà in vacanza: “Non si pensi che essendo giovani non si è a rischio e comunque non vaccinarsi vuol dire favorire la replicazione del virus e mettere a rischio di nuovo tutta la popolazione”.

Gradualmente, per le vaccinazioni, la Regione dovrà seguire lo schema per cui si sostituiranno hub, palazzetti dello sport con medici di medicina generale, aziende e farmacie.

“Penso che tutto questo – osserva Saltamartini -, in sostanza l’estensione della vaccinazione a tutti, potrà partire verso la metà di giugno quando avremo contentezza di questo milione di vaccini. In ogni caso il sistema ormai è pronto per portare la regione verso l’immunizzazione di massa”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.