ASCOLI PICENO – Di seguito una nota, giunta in redazione il 30 maggio. Firmatari alla fine del comunicato che riportiamo di seguito. 

‘Patents kill, kill patents! Basta profitti sulla salute’ questo lo striscione dei Centri Sociali delle Marche che campeggia all’ingresso della mega struttura Pfizer di Ascoli Piceno.

Oggi davanti alla sede della Pfizer c’è stata la manifestazione dei Centri Sociali delle Marche, sono state lasciate le croci con i numeri delle persone che non possono accedere ai vaccini tutelati dai brevetti. La Pfizer esprime tutta la sua arroganza comunicando i profitti dai vaccini brevettati e sta decidendo sulla vita e la morte di milioni di persone, scegliendo a chi distribuire i vaccini e a chi no grazie ai brevetti.

Prima della manifestazione, la Pfizer ha cancellato e rimosso le insegne con il brand della multinazionale davanti allo stabilimento. Come se bastasse cancellare un’insegna per togliere le responsabilità sulla strage che le big Pharma stanno compiendo ai danni dei paesi poveri che non possono permettersi di acquistare i vaccini.

Pfizer e BioNTech nel primo trimestre del 2021 hanno visto ricavi pari a 14,582 miliardi di dollari, più del 45% rispetto allo stesso periodo del 2020. Solo dal vaccino per il Covid-19 sono pervenute entrate per 3,5 miliardi di dollari. Il Ceo Albert Bourla ha visto il suo compenso del 2020, circa 21 milioni di dollari, aumentare del 17%. Per la fine del 2021 si punta a produrre 2,5 miliardi di fiale con un ricavo stimato attorno ai 26 miliardi.

La Commissione UE sta negoziando contratti pluriennali – 2022 e 2023 – per garantire 1,8 miliardi di dosi che pagherà circa il 50% in più dei costi attuali. Tutto questo dopo aver già investito 100 milioni di euro per la ricerca e lo sviluppo del vaccino di Pfzier-BioNTech e aver speso 280 milioni di euro per acquistarne le dosi durante la fase di sperimentazione.

L’Azienda farmaceutica americana, tramite il partner BioNTech, ha beneficiato dei finanziamenti pubblici tedeschi e dell’uso di brevetti degli istituti nazionali di sanità americani, necessari per i vaccini a Rna messaggero.

Il vaccino è chiaramente frutto dei finanziamenti e della ricerca pubblici, però il prodotto finale e i profitti che ne conseguono sono stati privatizzati.

Il profitto sui brevetti dei vaccini va contro l’idea di uguaglianza, di solidarietà e al diritto alla salute di ogni essere umano, poiché limita o impedisce la possibilità di accedere a cure e vaccini.

– Centri Sociali Marche
– Collettivo Caciara Ascoli
– Ambasciata dei Diritti Marche
– Ya Basta Marche


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.