CASTORANO – “Continuano ininterrotti i servizi di controllo messi in atto nell’intera provincia dai Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno volti a verificare il rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19″.

Si apre così la nota stampa diffusa il 31 maggio dall’Arma picena: “Nel corso del fine settimana, in particolare, a Castorano, i militari della Stazione Carabinieri di Offida impegnati nell’attività di controllo del territorio, hanno individuato un gruppo di undici ragazzi che, nottetempo, in violazione del coprifuoco, stavano bevendo comodamente seduti ai tavolini di un bar”.

Nel comunicato si legge: “I giovani sono stati così identificati, sanzionati ed invitati a far rientro immediatamente presso la proprie abitazioni. Anche il gestore dell’esercizio pubblico è stato sanzionato e sarà segnalato all’Autorità Amministrativa per i provvedimenti che questa riterrà opportuno adottare”.

“Giornalmente nell’intera Provincia sono centinaia i controlli effettuati da parte dei Carabinieri delle Compagnie e dei Comandi Stazione finalizzati a verificare il rispetto delle misure governative da parte dei cittadini e dei titolari degli esercizi commerciali che, salvo pochi casi, hanno tutti rispettato chiusure e limitazioni” fanno sapere dall’Arma picena.

L’attenzione è particolarmente elevata da parte dell’Arma dei Carabinieri e lo sarà maggiormente in prossimità del ponte del 2 giugno e da lì a seguire, per verificare il rispetto delle misure di contenimento e, atteso l’elevato numero di persone che si metteranno in viaggio, il rispetto delle norme del Codice della Strada ed in particolare l’uso del telefono cellulare alla guida e l’utilizzo improprio del sedile anteriore per il trasporto dei bambini o il mancato impiego dei previsti dispositivi di ritenuta in quelli posteriori. Per tale ultimo aspetto, considerati i tangibili riflessi sull’incidentalità in provincia, i Carabinieri preannunciano una stretta di vite.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.