ASCOLI PICENO – Il virtual tour è un progetto pilota che parte da due importanti poli museali delle Marche: la Pinacoteca di Ascoli Piceno e i Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi di Macerata, accessibile sui siti dei due musei: http://www.maceratamusei.it/ e https://www.ascolimusei.it/, e presto anche sui social media della Regione Marche e della Fondazione Marche Cultura.

Realizzato con un finanziamento della Regione Marche di circa 20 mila euro, questo progetto, che può essere un prezioso strumento di promozione del patrimonio culturale marchigiano, è stato curato nei contenuti dal professor Stefano Papetti, che ha sottolineato quanto sia stato importante partire da questi “due Musei che sono esemplari di una tipicità museale marchigiana, sia come raccolta che come sedi.”

Dal punto di vista dei contenuti (schede tecniche, audioguide, video, immagini in HD), il virtual tour consente di restituire un prodotto scientificamente accurato e corretto nonché adeguato ai diversi target di pubblico, grazie a un linguaggio e a modalità idonee, ha, inoltre, chiarito Silvano Straccini della Maggioli Cultura, che ha sviluppato il sistema.

“Un bellissimo strumento di fruizione della Cultura non alternativo alla visita diretta, ma affiancato e attrattivo per la valorizzazione del patrimonio culturale e la promozione del territorio – ha spiegato l’assessore regionale alla Cultura, Giorgia Latini, in una conferenza stampa, cui sono intervenuti anche l’assessore alla Cultura del Comune di Macerata, Katiuscia Cassetta, e il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti.

“La Regione ci crede fortemente – ha continuato – anche in funzione didattica e per attrarre le nuove generazioni: la digitalizzazione della Cultura sarà il futuro anche in vista delle nuove misure europee e le Marche vogliono stare al passo. Potrà essere un percorso da affiancare alle mostre e agli eventi perché, al di là della percezione di freddezza che la tecnologia può dare, crea delle suggestioni emotive molto coinvolgenti.”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.