ASCOLI PICENO – Pubblicata la determinazione che individua 206 beneficiari, tra i 223 in possesso dei requisiti richiesti e 273 partecipanti in totale, che otterranno un contributo per il pagamento delle spese primarie (arretrati del canone di locazione, delle bollette e delle spese scolastiche).

L’iniziativa, promossa dal Comune di Ascoli Piceno, è stata realizzata anche grazie alla generosità dei privati, tra i quali il gruppo Gabrielli che ha messo a disposizione 40mila euro.

“Una somma importante – ha dichiarato il Sindaco Marco Fioravanti  – che dimostra quanto il territorio sia unito per far fronte all’emergenza e aiutare le famiglie che si trovano in una situazione di precarietà” .

“Gli arretrati dei canoni di locazione verranno versati direttamente ai locatari o amministratori di condominio, le somme per bollette agli istanti, mentre le spese scolastiche ai servizi comunali competenti – ha continuato l’assessore alle Politiche sociali Massimiliano Brugni – Un formula che permetterà di sanare molte situazioni spiacevoli e darà sollievo a tanti cittadini che in questo periodo hanno sofferto dal punto di vista economico per questa pandemia”.

“Il nostro Gruppo è sempre pronto a dare un sostegno concreto alle comunità locali. – ha concluso Barbara Gabrielli, consigliere con delega alla Comunicazione  del Gruppo Gabrielli – Siamo naturalmente molto attenti alle segnalazioni che ci arrivano dall’amministrazione comunale di Ascoli Piceno e dal mondo delle associazioni cittadine e la partecipazione a questa iniziativa, di aiuto alle famiglie bisognose, è la dimostrazione della nostra sensibilità e attenzione alle tematiche sociali e della nostra rapidità nel rispondere alla richiesta del Comune di Ascoli Piceno, che conosce le esigenze dei cittadini.”

Le richieste pervenute per il pagamento degli arretrati delle utenze domestiche sono stati 72, per le spese scolastiche 22 e per le locazioni 129.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.