ASCOLI PICENO – Si è svolta oggi 24 giugno ogni la conferenza stampa di presentazione della Quintana 2021, in programma sabato 10 luglio e domenica primo agosto, atteso ritorno dopo la mancata disputa dell’edizione dello scorso anno a causa della pandemia. Presenti il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti, il presidente del Consiglio degli Anziani Massimo Massetti ed il presentatore televisivo Massimiliano Ossini, testimonial della manifestazione. A moderare l’incontro il giornalista Mario La Rocca.

“Ci tengo a sottolineare il valore della squadra ascolana – le parole del primo cittadino ascolano – Vince Ascoli città. Ringrazio tutto il Consiglio degli Anziani ed il prefetto, ieri c’è stato un confronto costruttivo, abbiamo rispettando le norme ma anche la tradizione. Il corteo si farà, sono emozionato perché è un grande risultato per tutta la città. La Quintana in luglio segnerà la ripartenza dopo un dopoguerra. Importante novità sarà la presenza di 4 carabinieri, 2 poliziotti e 18 soldati tutti in alta uniforme ed a cavallo. Ogni sestiere conterà di 60 unità. Oggi inizia la vera organizzazione, vogliamo farla al meglio. Al centro ci sarà la responsabilità di tutti. Ringrazio Massimiliano Ossini perché è una che mette il cuore in quello che fa, è veramente innamorato di Ascoli. I posti saranno circa mille, sostenere i costi non era facile ma abbiamo deciso di non aumentare il costo dei biglietti, la Quintana è di tutti. La vendita inizierà il 2 luglio presso la biglietteria di piazza del Popolo. Ad agosto avremo anche la diretta Rai”.

“Vorrei ringraziare fortemente il Consiglio degli Anziani e l’amministrazione – dichiara Massimo Massetti – la continua evoluzione della pandemia ci ha fatto rincorrere un po’ tutto. Le ultime novità ci hanno premiato, rivedremo i figuranti in volto a viso scoperto. Siamo felicissimi di partire, siamo tutti un po’ emozionati, la Quintana è un’espressione cittadina, fa parlare tutti. Esiste perché c’è un forte spirito di devozione e referenza. La Quintana è l’esternazione del popolo che omaggia il santo patrono, lo scorso anno l’unica cosa che si è potuta fare è stato portare il cero al patrono. Luglio sarà un banco di prova, ad agosto vorremmo farla ancora meglio. Faremo il sorteggio per stabilire l’ordine dei cavalieri, il 9 luglio si leggerà il bando e si farà il saluto alla Madonna della Pace, il 10 finalmente ci sarà la Quintana. I posti saranno limitati ma avremo la diretta streaming. Il 23 luglio ci sarà invece la sfida degli arcieri. I figuranti, i cavalieri e lo staff dovranno avere il green pass, non ci era stato chiesto ufficialmente ma abbiamo deciso si adottare questa misura”.

“Ringrazio il sindaco e tutto l’ente della Quintana per avermi riconfermato – afferma Massimiliano Ossini – durante quest’anno ho avuto modo di girare l’Italia ed era molto triste senza gente. Non dobbiamo combattere ma dobbiamo reagire in modo costruttivo. Mia figlia sognava di diventare musicista della Quintana, questi sogni non bisogna spegnerli. La Quintana è una forza e una grande pubblicità per Ascoli e la Vallata su tutto il territorio nazionale, sono poche le manifestazioni pronte a ripartire. Saremo sotto i riflettori nazionali e non solo”.

Ecco le principali novità

Sabato 10 luglio, la Giostra al Campo dei Giochi sarà preceduta dal Corteo che, con un numero ridotto di figuranti (60 per Sestiere) si snoderà lungo il percorso canonico, nei luoghi più suggestivi del centro città, nel pieno rispetto di tutte le normative anti Covid.

Il corteo, aperto come da tradizione da una rappresentanza della Polizia Municipale a cavallo, sarà arricchito dalla presenza di:
– 4 Carabinieri a cavallo in alta uniforme (già presenti nell’ultima edizione dell’Agosto 2019)
– 2 Cavalieri della Polizia di Stato
– 18 Cavalieri dell’Esercito Italiano

A seguire:
– Il gruppo comunale
– I Castelli che saranno rappresentati da Gonfaloniere e Castellano
– I sei Sestieri

 Tradizionalmente, la Quintana di luglio si corre in onore della Madonna della Pace, che verrà omaggiata con la cerimonia del “Saluto”, alle ore 19 di venerdì 9 luglio, in Piazza Sant’Agostino.

I biglietti di ingresso, circa mille saranno in vendita a partire da venerdì 2 luglio presso la biglietteria di Piazza del Popolo, i prezzi resteranno invariati rispetto al 2019:
– Gradinata Nord “Curva” 18  euro
– Tribuna laterale numerata “Nord” e “Sud” 35 euro.
– Tribuna centrale numerata 50 euro.

La Gradinata Est “Prato” resterà chiusa al pubblico.

Nei giorni di mercoledì 30 giugno e giovedì 1° luglio verrà attivato un canale di prelazione per la vendita dei biglietti, su un numero limitato di tagliandi, riservato ai Sestieri.

Il Saluto alla Madonna della Pace sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della Quintana, così come la Giostra di Sabato 10 Luglio, quando le immagini riprese dalla Xentek Produzioni Televisive, con il commento degli speaker di Radio Ascoli, saranno trasmesse, oltre che su Facebook anche su VeraTV.

La Giostra della Quintana di Domenica primo agosto, sarà, come ormai di consuetudine, ripresa in diretta, a partire dalle ore 18, dalle telecamere di Rai 3.

Il XXVII Palio degli Arcieri viene anticipato a venerdì 23 Luglio, con inizio alle ore 21, al Campo dei Giochi vista la concomitanza, per lunedì 26 luglio, con le prove dei cavalieri. Le modalità di accesso e il numero di spettatori consentiti all’evento verranno comunicate prossimamente.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.