ASCOLI PICENO – Ascolto & Partecipazione” torna all’attacco sulla questione parcheggi ad Ascoli e si scaglia contro la giunta Fioravanti. Di seguito la nota del comitato giunta in redazione il 27 giugno.

“Questione parcheggi: aumento permesso annuale per i residenti del centro (+ 50 euro). Aumento di 700 posti (blu) a pagamento a Campo Parignano. Aumento di 100 posti (blu) a pagamento nel centro storico. Aumento sforamento orario e giornaliero parcheggio da 2 a 3 euro. Pagamento sosta disabili, attualmente gratuita nelle strisce blu, dopo la seconda ora di parcheggio. Aumento tariffe parcheggio Torricella. Creazione di nuove strisce blu (a pagamento) a corso Trento e Trieste – via Sacconi – via Tasso – via XX settembre – piazza Simonetti – piazza S. Maria Intervineas – piazza S. Agostno – piazza Giacomini.

Questo è il nuovo accordo tra il Comune e la Saba che mette in risalto un forte aggravio di costi per i cittadini che, con roboanti annunci sulla stampa, Fioravanti voleva far passare come favorevoli riduzioni di tariffe. Come al solito, solo falsa propaganda!

È evidente che l’accordo tra Comune e la multinazionale spagnola è subordinato a dare nuovi stalli per arginare la crescita esponenziale delle già milionarie penali maturate a credito di quest’ultima. È scandaloso che costi e disagi vengano caricati principalmente al quartiere di Campo Parignano. Il sindaco in campagna elettorale diceva di voler ridimensionare la convenzione Saba fino ad ipotizzare di riprendere la gestione diretta della sosta. Oggi, a cose fatte, il primo cittadino dice che vuole ascoltare la gente. Troppo comodo fare senza ascoltare e quando arrivano le proteste andare a sentire chi contesta. L’ascolto e la partecipazione vanno praticate prima di decidere, non dopo”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.