ANCONA – Un momento importante e di grande valore simbolico quello vissuto durante il workshop a conclusione dell’educational tour di cinque giorni per operatori russi a spasso per le Marche. 

Un momento, per alcuni aspetti pieno di commozione, tornare a viaggiare dopo più di un anno di fermo, per chi fa questo mestiere vuol dire vita,  come hanno raccontato alcuni operatori, diverse persone in fase di atterraggio hanno pianto: erano operatori russi che da sempre lavorano con l’Italia ed erano felici di poter riprendere l’attività post Covid.

Nel salone arrivi del Raffaello Sanzio ad accoglierli, durante il workshop b2b, c’erano insieme ad altri operatori marchigiani, le ragazze della Marchuzzo Viaggi | Piceno 2.0, tour operator incoming del Piceno e membri dell’associazione Inside Marche Live, per promuovere visite, territorio ed eccellenze, ascoltare le esigenze del mercato russo e studiare insieme proposte e itinerari ad hoc.

Come artigiani del viaggio e delle esperienze le nostre operatrici hanno cucito itinerari di viaggio ed esperienze su misura per la clientela russa, una clientela speciale, attenta e molto affezionata all’Italia e alla nostra regione.

Enit, in collaborazione con la regione Marche, ha accolto 70 operatori russi tra cui i principali tour operator di Mosca e di San Pietroburgo come Pac Group, nonché la più importante agenzia di informazione della Russia, Tass. Il gruppo è rimasto cinque giorni nelle Marche, nel rispetto delle norme Covid per chi viaggia per lavoro dalla Russia in Italia, e ha visitato tutte le province marchigiane in un educational tour, organizzato da Regione Marche e Enit con le Camere di Commercio delle Marche e in collaborazione con la compagnia aerea russa S7 Airlines.

Il programma prevedeva, dopo la serata inaugurale ad Ascoli Piceno alla presenza del presidente Francesco Acquaroli, anche la visita a Torre di Palme, Pintura di Bolognola, Sarnano, Macerata, Porto Recanati, e un passaggio in alcuni outlet dell’artigianato made in Marche.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.