MONTEGALLO – Di seguito una nota dell’associazione Questione Natura giunta in redazione il 6 luglio.

Ambientiamoci Insieme di Questione Natura: Raccolta a Montegallo. Una domenica all’insegna della sintonia con l’ambiente. Abbiamo raggiunto Propezzano per liberare dai rifiuti un tratto del bellissimo del sentiero che conduce all’interno di un bosco meraviglioso. Abbiamo raccolto 2 sacchi pieni di rifiuti e liberato la Natura da una “discarica abusiva” che era stata creata da qualche maleducato in questo paradiso terrestre.
Da soli ovviamente non avremmo potuto fare tutto ciò, ma è stato grazie all’aiuto di un gruppo di cittadini nostrani che amano alla follia il loro paese: Matteo Santini, Alfredo Cristofori, Alberto, Luigi, Santino e Marco. Grazie per il vostro impegno per rendere questo pianeta un posto migliore, ce lo avete dimostrato vedendovi all’opera!
Tra i rifiuti ingombranti abbiamo trovato:
• 2 frigoriferi
• una lavastoviglie
• enormi reti arrugginite
• 2 biciclette di vecchia data
• una gabbia di ferro
• cerchioni di un’auto
• calcinacci ovunque
• latte di alluminio
• diverse qualità di elastici
• un lavandino
• 2 mascherine
Grazie anche a Antonella Cherubini, Maria Stella, Fabrizia, Maura e a Simona, che ci hanno accompagnato per la raccolta, insieme a Francesco e Marco, piccoli ambientalisti. Il grazie più sentito va a Roberta, che ci ha ospitato dopo la raccolta e ci ha offerto un bellissimo pranzo tutto fatto in casa: tra le prelibatezze un’insalata di ceci neri, rucola, pomodorini e caciotta che era la fine del mondo: ci siamo sentiti a casa. Dopo esserci ristorati un po’ in un bel giardino vista “Vettore”, siamo ripartiti alla volta dell’Antico Mulino di Castro, dove muniti di busta e guanti abbiamo raccolto tutti i rifiuti che c’erano. Adesso Montegallo respira un’aria più serena, noi torneremo presto a riscoprire la magia di questi luoghi, immersi nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Voi Montegallesi aiutateci a mantenere splendido il vostro posto speciale, a presto, Questione Natura.

Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.