ASCOLI PICENO – Compie oggi 60 anni il Luogotenente “Cariche Speciali” Claudio Ivaldi, Capo della Sezione Operazioni e Programmazione del locale Comando Provinciale della Guardia di Finanza; un “traguardo” di un certo rilievo, coincidente, infatti, con il suo contestuale collocamento in congedo per i “raggiunti limiti di età”.

Un momento significativo per la Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, che “perde” così uno dei suoi militari “di punta”, “memoria storica” e sicuro riferimento, nella provincia picena (e, fino al 2017, anche in quella fermana) per i diversi Comandanti Provinciali che si sono succeduti dal 1995 ad oggi, che lo hanno sempre confermato nel proprio incarico (e, successivamente, anche di quello, strettamente connesso, di “Capo della Segreteria di Sicurezza”), uno di quelli più delicati ed impegnativi, che si riescono ad “onorare”, peraltro per un periodo così prolungato, solo se supportati da costanza d’intenti, non comuni qualità e doti professionali ed un forte senso dello Stato.

Quella del Luogotenente “Cariche Speciali” Claudio Ivaldi è stata infatti una carriera sicuramente “segnata dal passo”: un decennio passato presso il Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza di Roma (Segreteria del Comandante e addetto all’Ufficio Personale Ufficiali e Affari Riservati), intervallato da esperienze “esterne” che lo hanno visto dapprima quale Segretario Particolare del Vice Capo di Gabinetto presso il Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato e, quindi, di quello presso il Ministero delle Finanze, dove, già all’epoca, aveva avuto modo di distinguersi, raccogliendo anche formali riconoscimenti da parte di diversi Ministri.

Giunge nel 1995 presso la Compagnia di San Benedetto del Tronto, approdando dopo neanche un anno presso il Nucleo di Polizia Tributaria (l’attuale Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria) di Ascoli Piceno, dove ha condotto verifiche fiscali e indagini di polizia giudiziaria (in particolare, in materia di “esterovestizione”, reati societari, bancari e fallimentari) che hanno caratterizzato un’operatività del Reparto di quegli anni, sovente alla ribalta delle cronache.

Dopo circa 3 anni gli viene conferito l’incarico di Comandante della Sezione Comando dell’allora Gruppo e, a seguito della riforma ordinativa intervenuta in seno al Corpo nell’anno 2000, quello di Capo della appena istituita Sezione Operazioni e Programmazione.

Innumerevoli, nel ventennio, i riconoscimenti ottenuti dall’Ispettore per i successi operativi conseguiti dalla Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, frutto delle pianificazioni strategiche e delle attività di intelligence proprie della Sezione Operazioni e Programmazione, che hanno contribuito a consolidare il già forte quadro d’azione del Corpo in campo sia tributario, sia giudiziario.

Un impegno sempre rivolto verso i supremi interessi del mantenimento delle prerogative di legalità economica e finanziaria del territorio e di salvaguardia di ogni necessità e tutela della collettività, che, nel 2016, hanno valso al Luogotenente “Cariche Speciali” Claudio Ivaldi anche un particolare riconoscimento “solenne” per le circostanze degli eventi sismici, in relazione ai ”…determinanti contributi offerti nelle operazioni di attivazione, pianificazione e coordinamento di tutte le fasi di primo soccorso e di assistenza in favore delle persone colpite dagli eventi sismici, caratterizzati da grande capacità organizzativa, totale dedizione e straordinario spirito di sacrificio nella gestione dell’emergenza e di ogni problematica contingente costituente la cornice allo stesso evento sismico…”.

Il Comandante Provinciale di Ascoli Piceno, Colonnello Michele Iadarola, unitamente a tutte le Fiamme Gialle, saluta oggi uno dei suoi più stretti e preziosi collaboratori di staff, che – ha ricordato – come la “Medaglia d’oro al merito di lungo comando” (in corso di concessione) e la “Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare” testimoniano, non ha mai mancato di distinguersi per affinata professionalità, profonda conoscenza di ogni contesto giuridico-economico, competenze e, soprattutto, risolute capacità nell’affrontare ogni contingenza, uno di quei militari che farà sicuramente sentire la propria mancanza.

La redazione formula i migliori auguri al Luogotenente “Cariche Speciali” Claudio Ivaldi, un vero “professionista” conosciuto e stimato negli ambienti di comunicazione in quanto, tra l’altro, sempre con grandi concretezze, ha assolto anche l’ulteriore incarico di referente “Press-Network” del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, collaborando con tutte le redazioni giornalistiche, televisive e di “rete” nella gestione delle incombenze di carattere mediatico che hanno visto in campo il ruolo e l’immagine del Corpo.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.