ASCOLI PICENO – Di seguito una nota, giunta in redazione il 20 luglio, dal sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti. 

A nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale, informo che è stata ufficialmente presentata la domanda per la candidatura di Ascoli Piceno a Capitale italiana della cultura 2024. Da tempo siamo a lavoro su un progetto così ambizioso, coinvolgendo associazioni, cooperative e stakeholders locali ma anche società e imprenditori del territorio. Proprio per questi ultimi, è stata pubblicata nei giorni scorsi una manifestazione di interesse per entrare a far parte del progetto in qualità di socio fondatore. I soci fondatori faranno parte del direttivo della Candidatura e saranno al fianco dell’Amministrazione non solo nell’elaborazione degli indirizzi strategici del dossier, ma anche per la pianificazione degli eventi artistici e culturali del territorio: la scadenza per la presentazione delle domande era prevista per oggi, ma come Amministrazione abbiamo disposto una proroga fino al 2 agosto.

In questo modo puntiamo a coinvolgere il maggior numero possibile di imprenditori, e proprio a loro rivolgo il mio appello: aderire alla candidatura di Ascoli in qualità di soci fondatori sarebbe un bel segnale di vicinanza al territorio ed evidenzierebbe, ancora una volta, la splendida sinergia esistente tra pubblico e privato, nell’unico interesse della crescita, della promozione e della valorizzazione di Ascoli e del Piceno.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.