ASCOLI PICENO – Terminata la quarantena del gruppo squadra, Patron Massimo Pulcinelli, in compagnia del Consigliere di Amministrazione Mostacchia, ha colto il primo giorno utile per far visita a squadra e staff tecnico così ieri pomeriggio, 28 luglio, ha raggiunto l’Hotel La Reggia di Cascia: “Ci tenevo ad essere vicino fisicamente ai ragazzi, oltre che a pensarli ogni giorno; prima ho parlato coi Direttori, soprattutto del mercato, poi ho incontrato lo staff e infine ho salutato tutti i ragazzi”.

Il numero uno di Corso Vittorio Emanuele, dopo un riferimento sibillino ai prossimi movimenti di mercato “A breve ci sarà qualche colpo” – ha dichiarato senza voler svelare di più – si è soffermato sulla mancata iscrizione in B del Chievo e in C di Carpi, Casertana, Novara e Sambenedettese e sulla necessità di riforme: “C’è bisogno di rivedere un po’ di cose, è brutto constatare che società naufragano ogni anno perché l’attuale sistema calcio non è sostenibile, occorre distribuire con maggiore e migliore equità le risorse”.

Il Patron quest’anno non si sbilancia sugli obiettivi della squadra, ma lo slogan “Vincere insieme”, da lui stesso coniato per la stagione in corso, la dice lunga sulle intenzioni: “Mi aspetto tre punti ad ogni gara, cerchiamo di fare il nostro meglio. Arriviamo alla fine del girone di andata e poi vedremo in che posizione saremo, non voglio parlare di obiettivi, l’ho fatto negli anni passati e non ha portato bene, poi sono obiettivi di lungo termine e quindi mi sembra poco edificante. Non stiamo organizzando una squadra per lottare come i due anni passati, speriamo di fare meglio”.

E’ di stretta attualità il discorso inerente il ritorno dei tifosi allo stadio: “Credo non ci siano i presupposti per parlare di campagna abbonamenti, tutte le società stanno adottando la politica del biglietto singolo, forse studieremo dei mini abbonamenti”.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.