MALTIGNANO – Si è svolto domenica 25 luglio presso gli impianti sportivi di Caselle di Maltignano il primo “Orso Day”, evento organizzato per ricordare Matteo Lagnese, ragazzo scomparso il 25 febbraio 2020, a soli 29 anni d’età a causa della sclerodermia, rara malattia autoimmune.

I suoi amici, appena le norme vigenti lo hanno consentito, si sono messi all’opera per dar vita ad una manifestazione che, visto il successo, sicuramente verrà riproposta nei prossimi anni, soprattutto perché servirà a tenere vivo il ricordo del caro Matteo.

La giornata è stata suddivisa in diversi momenti. Il primo ha riguardato la piantumazione di una Lagerstroemia Indica, pianta dal fiore bianco. La pianta è segno di vita e questo gesto simbolico vuole rimarcare il fatto che Matteo è sempre vivo tra chi gli ha voluto bene. Successivamente è andata in scena una partita di calcio a 11 tra amici e parenti, conclusasi 3-2 in favore della squadra bianca. Match svoltosi tra tanti sorrisi e ricordi, in un clima di assoluta allegria. La serata si è movimentata poi grazie al concerto degli StarLiga, cover di Ligabue, cantautore molto caro a Matteo. Durante la manifestazione si è svolta una lotteria di beneficenza che ha dato la possibilità di raccogliere 500 euro che verranno devoluti alla Gils, Gruppo Italiano per la lotta alla sclerodermia.

L’organizzazione, composta dai suoi tre amici più cari, Daniele, Davide e Riccardo, ringrazia tutti coloro che hanno contribuito e partecipato alla realizzazione dell’evento, in particolare: Gils, lotta alla sclerodermia, Avis Ascoli Piceno, Associazione Gigaro 88, Croce Verde Ascoli Piceno, Comune di Maltignano, Giuseppe Cinti (Slo Ascoli Calcio), StarLiga band, Fausto Spurio, Fabio Nazzari, Riccardo Peroni, Domenico Spurio e Manuelo Galiè.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.