ASCOLI PICENO – È Maria Laura Talamè il nuovo direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Laureata in biologia, un master in comunicazione per l’ambiente e turismo sostenibile e un altro in innovazione della pubblica amministrazione, vive ad Amandola e dal 1998 lavora nell’Ente, svolgendo prevalentemente incarichi amministrativi e legati alle tematiche del turismo e della comunicazione.

Dopo l’ultima direzione di Carlo Bifulco, è stata chiamata a svolgere il ruolo di direttore facente funzione sino alla nomina ufficiale del Ministero della Transizione Ecologica arrivata lo scorso venerdì.

Il suo nome è stato scelto in una terna che comprendeva l’ex direttore Bifulco e Nino Martino, che ha svolto analoghi ruoli in altri parchi.

“Avevamo proposto come Consiglio Direttivo una terna di assoluta qualità” sottolinea il presidente Andrea Spaterna – Sono felice che il Ministero abbia confermato l’interim della dottoressa Talamè; per la prima volta avremo una donna in un ruolo apicale, una figura che stimo e di cui ho avuto modo di apprezzare, in questi quasi due anni di presidenza dell’Ente, le doti umane e professionali. Sono certo che la Comunità del Parco, il Consiglio Direttivo, i Sindaci, i Dipendenti e Collaboratori tutti si uniranno a me nel formularle un augurio di buon lavoro”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.