ASCOLI PICENO – Spettacoli, laboratori, mostre, trekking, incontri con gli autori, concerti, reading poetici, esibizioni: tutto questo e molto altro è ‘Controvento – Festival dell’aria’, l’evento che ha preso il via ieri, 5 settembre, e che fino al 15 settembre si articolerà tra Ascoli, colle San Marco e colle San Giacomo.

La giornata di apertura è stata un successo, con tante persone che hanno partecipato al ricco programma tra San Marco e San Giacomo: gli aquiloni, il parapendio, la falconeria, lo spettacolare giro in mongolfiera, per chiudere in bellezza alle 21,30 con lo show ‘Vento Celeste’ alla cava Giuliani.

Una serata suggestiva in un luogo magico che ha aperto le porte a un pubblico numeroso, con la Compagnia dei Folli che ha messo in scena il meglio del suo repertorio. ‘Controvento’ è un’iniziativa organizzata dal Comune di Ascoli Piceno in collaborazione con la Regione Marche e il Ministero della Cultura, e con il supporto del Consorzio turistico dei Monti Gemelli. Con la direzione artistica di Daniela Tisi e l’ausilio di Carlo Bachetti Doria, insieme all’associazione ‘Centoventotto’, il festival ha l’elemento ‘aria’ come filo conduttore.

“Abbiamo voluto coinvolgere anche le zone vicine – ha spiegato il sindaco, Marco Fioravanti, alla conferenza di presentazione dell’evento – in un’ottica di  Ascoli città metromontana. Il rilancio delle aree interne è fondamentale e questo appuntamento di dieci giorni guarda in questa direzione”.

L’assessore regionale alla cultura, Giorgia Latini, ha aggiunto: “È importante che ci siano proposte nuove. Come Regione Marche vogliamo appoggiare iniziative di spessore come questa”. A chiudere Monia Vallesi, assessore agli eventi del Comune: “Sono felice dell’attivazione di questo progetto, questo festival promuove le eccellenze”.

Tra gli appuntamenti più attesi nel calendario della manifestazione, l’inaugurazione della mostra capolavoro ‘Girl with balloon’, dell’artista conosciuto come Banksy, alla Pinacoteca Civica, venerdì 10 settembre alle ore 18,30. Grazie alla collaborazione con l’associazione ‘MetaMorfosi’ di Roma, quella che probabilmente è l’opera più iconica dell’artista britannico di cui non si conosce l’identità sarà esposta in una serigrafia su carta del 2004 – 2005, stampata in edizione limitata e proveniente da una collezione privata (76×56 cm). La sala Ceci sarà allestita per l’occasione, con un’intera parete dedicata all’opera di Banksy, e anche tutta la prestigiosa collezione della Pinacoteca Civica sarà ispirata dal vento e dall’aria. Seguendo il palloncino della bambina rappresentata nel capolavoro del misterioso artista, il visitatore potrà così scoprire le tracce dell’aria restituite dalle varie opere.

Per il dettaglio degli appuntamenti del Festival è possibile consultare il sito istituzionale del Comune all’indirizzo https://www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/19579


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.