ANCONA – Nelle Marche saturazione delle terapie intensive con pazienti Covid-19 al 13% (la percentuale più alta in Italia; media nazionale 6%): è seguita da Sardegna e Sicilia (11%), Calabria e Toscana (10%); mentre è al 6% per l’area medica (7% Italia). Lo evidenziano i dati del monitoraggio settimanale curato dalla Fondazione Gimbe.

Dunque le Marche restano sotto la soglia di saturazione posti letto in area medica e sopra invece per quanto riguarda le terapia intensiva. Nella settimana 8-14 settembre, performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100mila abitanti (205, come la media nazionale) e calo di nuovi casi (-11,1%) rispetto alla settimana precedente.

Per quanto riguarda i vaccini, la popolazione marchigiana che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 67,3% (media Italia 68%) a cui aggiungere un ulteriore 4,8% (Italia 6,1%) che ha ricevuto solo la prima dose. Gli over 50 anni che non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino sono pari al 12,6% (media Italia 11,1%) del totale; nella fascia 12-19 anni non ha ricevuto nessuna dose il 40,2% del totale (media Italia 33,7%).

Questo l’elenco dei nuovi casi dell’ultima settimana suddivisi per provincia stilato da Gimbe: Macerata (76), Fermo (66), Pesaro e Urbino (58), Ascoli Piceno (55) e Ancona (34).


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.