CASTEL DI LAMA – Mantenere la memoria dei paesi con la rete di relazioni e legami che li costituisce, la capacità di re-inventare l’identità: questo lo scopo del progetto Mia diretto ai ragazzi della primaria e secondaria di cinque istituti scolastici partner dell’iniziativa.

Il progetto ha avuto il suo incontro di chiusura sabato 18 settembre 2021 con una giornata intitolata: “Re-inventare l’identità” che si è svolta a Casa Ama a Castel di Lama, sede della Cooperativa Sociale Ama Aquilone Onlus partner primaria dell’iniziativa.

Nel programma della giornata, oltre alla presentazione delle esperienze e dei progetti futuri dei partners che hanno lavorato in sinergia nel progetto, la proiezione del documentario “Frammenti di Mia” a cura di Alessandro Marinelli e Simona Messina.

La mattinata si è aperta con i saluti istituzionali del presidente della Cooperativa Ama Aquilone Francesco Cicchi, dei sindaci dei sei comuni del progetto MIA, della regione Marche con Anna Casini e di Marco Rossi-Doria Presidente di: “Con i Bambini”.

Quest’ultimo esprime particolare soddisfazione per l’esito del progetto dicendo: “Il progetto rappresenta per i bambini e i ragazzi che vi hanno partecipato un insieme di esperienze educative importanti, spesso molto innovative, di esplorazione del loro territorio e di maggiore unione fra l’attività educativa cosiddetta ordinaria dentro la scuola e quella fuori di essa. Tutto questo in un momento delicato: il lungo periodo dopo il terremoto del 2016 successivo all’emergenza.  Il progetto, inoltre, ha dato a persone anche molto diverse per esperienza lavorativa un’opportunità e un’occasione di lavorare insieme, di imparare a conoscersi per cooperare: questo rimane in un territorio come valore e moltiplica per cento le risorse educative

In quest’ottica il progetto Mia si pone l’obiettivo di avviare un circolo virtuoso che arricchisca il territorio ponendo le basi per future progettualità per i giovani, condivise con le politiche locali, regionali e nazionali per la crescita e lo sviluppo comune.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.