ASCOLI PICENO – Oltre 28 mila euro per permettere ai ragazzi ascolani di frequentare i centri estivi: questo è il valore degli aiuti messi in campo dall’amministrazione comunale e che in questi giorni saranno accreditati alle 134 famiglie beneficiarie. In totale sono stati 173 i minori che, anche grazie a questo aiuto, hanno potuto svolgere attività nei centri estivi attivati sul territorio in questi mesi.

“Questa – ha detto il sindaco, Marco Fioravanti – è l’ennesima dimostrazione del grande impegno dell’Amministrazione comunale nei confronti dei giovani e delle loro famiglie. Abbiamo voluto dare un segnale concreto per permettere a tanti giovani di svolgere attività in questa estate particolare, ancora segnata dagli effetti della pandemia. Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto con questo intervento”.

La somma complessiva che sarà erogata a breve è pari a 28.062 euro, destinata alle famiglie di minori di età compresa tra 4 e 14 anni e di minori disabili tra 4 e 17 anni, residenti nel Comune di Ascoli e con i requisiti previsti dal bando. Il contributo massimo era di 400 euro per quattro settimane ed erano previsti tre scaglioni in base al valore dell’Isee, con un’ulteriore integrazione per i ragazzi disabili.

“Un impegno importante – ha aggiunto l’assessore ai Servizi sociali, Massimiliano Brugni – per un’azione che portiamo avanti con forza e determinazione. Quest’anno l’attività che abbiamo messo in campo come Amministrazione comunale ha avuto una duplice valenza: oltre a far divertire i ragazzi nei tanti centri estivi della nostra città, ha permesso di recuperare quella socialità venuta meno a causa del Covid. Siamo sempre particolarmente attenti alle esigenze dei più piccoli e delle loro famiglie – ha concluso Brugni – e infatti la nostra attività va avanti senza sosta, con altre attività e iniziative che presto vedranno la luce”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.