ASCOLI PICENO – Ascoli Calcio pronto a partire in direzione di Crotone dove domani 2 ottobre affronteranno i calabresi alle ore 14. L’allenatore del club bianconero Andrea Sottil presenta la sfida.

“Abbiamo avuto qualche scoria per due tre giorni per la sconfitta con il Brescia – afferma il tecnico – E’ giusto che fosse così. Ci siamo parlati ed abbiamo iniziato la settimana di lavoro con grande determinazione e grande voglia di rivalsa cercando di migliorare quello che non ha funzionato; con il passare dei giorni abbiamo archiviato la partita e ci siamo proiettati sul nuovo obiettivo che è il Crotone. Dobbiamo avere un’identità nostra ed un nostro modo di stare in campo, serve mestiere e capacità di leggere le situazioni, all’interno di una partita ci sono tante mini partite, il primo a saperle interpretare devo essere io; anche i ragazzi in campo devono saper distinguere i vari momenti e le varie situazioni. Abbiamo cercato di migliorare la condizione fisica di qualcuno e di perfezionare un po’ tutto, anche la tecnica e la tattica: sono contento della settimana di lavoro”.

“Mi spiace quando manca qualche giocatore- continua Sottil – mi piacerebbe averli tutti a disposizione per poter far delle scelte; purtroppo sapevamo che Buchel sarebbe stato fermato dal giudice sportivo per due giornate, Avlonitis ha avuto qualche piccolo problema e non si allenato. Saric torna a disposizione, la rosa è comunque ampia e ci sono giocatori che scalpitano, sia per iniziare che per subentrare. Il Crotone è una squadra appena retrocessa dalla Serie A, ha degli ottimi calciatori ed è ben allenata; è un ambiente molto caldo, noi siamo pronti per andare a fare la nostra partita. Non stanno attraversando un momento splendido, magari nei piani iniziali si aspettavano altro ma a noi questo non deve interessare, dovremo essere concentrati su quello che dobbiamo fare noi. Il Crotone ha giocatori di ottimo livello che hanno fatto la Serie A, Mulattieri è un attaccante importante, dovremo stare molto attenti“.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.