ASCOLI PICENO – E’ stata presentata nella mattina di oggi 7 ottobre la nuova iniziativa sociale dell’Ascoli Calcio in collaborazione del comune piceno e che garantirà a persone affette da disabilità l’ingresso gratuito al “Del Duca” in occasione delle gare interne del club bianconero.

“Ringrazio l’assessore Brugni e la Consulta per la disabilità – dichiara il direttore generale dell’Ascoli Claudio Tanzi – ieri abbiamo avuto una bellissima riunione. Non ho alcun merito personale per queste iniziative, proseguo dei ragionamenti che erano già stati fatti. Sono molto attento alla social responsibility societaria, sono convinto che bisogna ridare qualcosa al territorio, soprattutto un territorio come questo che è particolarmente pregiato. Già dalla prossima Ascoli-Lecce faremo entrare gratuitamente persone affette da disabilità allo stadio: una parte dei biglietti verranno gestiti direttamente dall’Ascoli Calcio, un’altra sarà invece gestita dalla Consulta che li distribuirà alle proprie associazioni”.

“Contiamo di mettere a disposizione almeno un centinaio di posti sotto la curva – prosegue il dg del club bianconero – Avremo dei flussi appositi viste le procedure previste dalle norme anti-Covid, con dei percorsi dedicati che garantiscano la sicurezza, vogliamo che per queste persone sia una festa venire allo stadio. Questa è la prima di una serie di iniziative che vorremmo intraprendere, vorremmo fare infatti qualche attività anche con la squadra “Ascoli for Special” che da qualche anno abbiamo adottato coinvolgendo anche i nostri giocatori. Anche i nuovi soci appena entrati sono molto sensibili e ben disposti verso queste iniziative, è un dovere civico fare attività per il sociale”

Ringrazio il direttore Tanzi – le parole dell’assessore ai Servizi Sociali Massimiliano Brugni – E’ arrivato da poco ma sta già facendo tanto mostrando una spiccata sensibilità. Questa iniziativa rende Ascoli una tra le città che farà di più per la disabilità. Abbiamo vissuto momenti difficili per la pandemia, le persone affette da disabilità ancora di più: aprire a loro lo stadio è una grande iniziativa”.

“La Consulta ringrazia sentitamente l’Ascoli Calcio per la disponibilità mostrata – afferma il presidente della Consulta Maurizio Cacciatori – Sia per le iniziative in atto sia per quelle che potenzialmente si faranno; questa pone il club bianconero in posizione primaria per l’inclusione sociale agli eventi sportivi. Eventi che sono molto sentiti soprattutto tra i giovani disabili, li rende felici partecipare e li aiuta nel loro non facile percorso. E’ un punto di partenza, speriamo che nonostante l’emergenza Covid ci possano essere altri momenti per coinvolgere queste persone”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.