ANCONA – E’ finalizzato a sensibilizzare la popolazione e dare aggiornamenti ai tecnici sullo stato del lavoro intrapreso il convegno che si è svolto oggi, 8 ottobre, sul tema ‘Il dolore. La rete regionale, l’utilizzo dei farmaci, l’esperienza’. Organizzato dalla Regione Marche, l’evento ha affrontato la delicata questione delle cure palliative e di terapia del dolore alla luce delle ultime sperimentazioni.

L’intento è creare un sistema a rete in grado di accogliere e rispondere ai molteplici bisogni di chi vive nella malattia, bisogni di ordine fisico, psicologico, ma anche sociale e spirituale, così come previsto dalla legge 38 del 2010 ‘Disposizioni per garantire l’accesso alle Cure palliative e alla Terapia del dolore’. Una legge innovativa che ha impegnato il Sistema Sanitario Nazionale ad occuparsi di cure palliative e di terapia del dolore in tutti gli ambiti assistenziali, per assicurare ai pazienti supporto in ogni fase della vita e soprattutto nelle patologie ad andamento cronico ed evolutivo per le quali non esistono o risultano inadeguate le terapie ai fini della stabilizzazione della malattia.

Attualmente da parte della Regione sono in fase di recepimento specifici atti di indirizzo per l’accreditamento delle tre distinte reti di Terapia del Dolore, Cure Palliative e Terapia del dolore e cure palliative pediatriche, elaborati ed aggiornati in sede di accordo Stato Regioni.

Il bisogno crescente delle cure soprattutto dei soggetti vulnerabili, aumentato con la crisi umanitaria scatenata dalla pandemia da Covid 19, ha spinto la Regione a dare avvio alla sperimentazione di un innovativo modello operativo per la prescrizione, erogazione, e somministrazione di farmaci a domicilio e in strutture residenziali extraospedaliere (Dgr 662 del 24 maggio 2021 specificamente dedicata al settore delle terapie antalgiche e delle cure palliative).

Tutte queste tematiche sono state affrontate dagli esperti nel corso della mattinata, dai ‘Principi ispiratori della legge 38/2010 ed aggiornamenti normativi’ alla rete della terapia del dolore nella Regione; Hta e organizzazione delle Reti, la terapia del dolore: Real World Data, l’utilizzo di Cannabis e appropriatezza prescrittiva fino alla terapia del dolore nelle cure palliative. La tavola rotonda ha posto l’attenzione sulla terapia del dolore nella Regione Marche fino alle esperienze: dell’Aou Ancona, dell’Ao Marche Nord, dell’Inrca, dell’Asur. Infine, la prospettiva dell’Ordine dei Medici, il punto di vista dei cittadini e delle associazioni e il futuro della formazione per il personale delle Reti.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.