MILANO – Dal 2008 con Gisss Ama Aquilone ha avviato un processo di digitalizzazione con l’obiettivo di ridurre il tempo impiegato in pratiche burocratiche e facilitare la comunicazione tra le comunità e l’amministrazione per la fatturazione mensile. Un modello all’avanguardia a cui aspirare, premiato martedì 12 ottobre all’interno di Smau Milano 2021. A ritirare il prestigioso riconoscimento, riservato alle imprese e agli enti più innovativi del territorio, è stato Francesco Cicchi Fondatore e Presidente della Cooperativa marchigiana.

Innovare: questo l’obiettivo delle imprese e delle amministrazioni protagoniste del Premio SMAU 2021, un riconoscimento dedicato a realtà di diversi settori, dall’agrifood, al manifatturiero, dal chimico al fashion, fino alle amministrazioni e agli enti locali. Rinnovamento del modello organizzativo, trasformazione digitale o open innovation: sono oltre 50 le eccellenze italiane che hanno presentano i loro progetti alla principale fiera della tecnologia e dell’innovazione in Italia.

Con oltre 50.000 imprese provenienti da tutti i settori merceologici, coinvolte ogni anno nei suoi appuntamenti, Smau è la piattaforma di riferimento per dialogare direttamente con i sistemi produttivi sui temi dell’innovazione. Quest’anno accanto a realtà del calibro di Olivetti, Tetra Pak, Ferrovie dello Stato, Airc, Cantine Ferrari, Eni e tante altre ancora si posiziona, con il suo sistema digitale Gisss, Ama Aquilone, la Cooperativa marchigiana “informatizzata” da oltre quarant’anni impegnata sul fronte delle marginalità, della pace e dell’integrazione.

Dal 2008 infatti, con Gisss, Ama Aquilone ha avviato un processo di digitalizzazione, sfociato in un’articolata cartella socio-sanitaria che comprende tutte le informazioni su colloqui, test, definizione e monitoraggio obiettivi, terapie, interazione con gli ospiti. Il sistema riduce il tempo impiegato in pratiche burocratiche e facilita la comunicazione tra chi fa turni differenti. È semplice, intuitivo ed è alimentato con il contributo di tutti. Ciascuno inserisce le parti di propria competenza, senza mai ripetere la stessa informazione, un evento è accaduto solo se è stato registrato in Gisss.

“Il progetto è nato da una sfida: costruire uno strumento in grado di favorire la nascita di una cartella informatizzata nelle nostre strutture – commenta Fabio Mariani, responsabile qualità e formazione della Coop. Soc. Onlus – I prossimi passi?  Evolvere verso la cartella elettronica con valore legale, agevolare lo smart-working, alimentare il Fascicolo Sanitario Elettronico. Le eccellenze italiane, che hanno saputo rinnovarsi grazie all’utilizzo delle moderne tecnologie e al paradigma dell’open innovation, sono un patrimonio di esperienze concrete da mettere a fattore comune per fare crescere il nostro Paese. Proprio per questo a SMAU 2021, all’interno di un panel dedicato, sono stati presentati i protagonisti dell’ecosistema marchigiano con imprenditori e manager, startup e ricercatori, decisori pubblici e associazioni che hanno illustrano le proprie esperienze con il racconto dei casi di successo vincitori del Premio Innovazione 2021″.

Hanno partecipato al live show, dedicato a “Innovazione e Imprese: il ruolo dei territori”, Pierantonio Macola – Presidente di Smau, Mirco Carloni – Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo economico Regione Marche, Emanuele Frontoni – Professore di Computer Vision & Deep Learning Università Politecnica delle Marche, Alice Birolo – Consultant Senior Impulse Partners, Fabio Ceccarani – Amministratore Delegato Simonelli Group, Francesco Cicchi – Fondatore e Presidente Cooperativa Sociale Onlus Ama Aquilone, Paolo Francia – It Manager Antas. 

I bisogni. “Il progetto è nato da una sfida: costruire uno strumento in grado di favorire la nascita di una cartella informatizzata nelle nostre strutture”, commenta Fabio Mariani, responsabile qualità e formazione, e aggiunge: “L’approccio digitale ha portato benefici sia al core della nostra attività che al comparto gestionale (fattura e ordine elettronici, scambio dati con l’Amministrazione Pubblica, statistiche). È stata una sfida e si è dimostrata un’autentica innovazione, poi seguita da altre cooperative del nostro settore». Il bisogno era quello di tracciare interventi complessi nell’area psicosociale. C’era infatti una difficoltà nella raccolta dei contributi da parte di tutti i professionisti coinvolti nel percorso terapeutico e una difficoltà a documentare e sintetizzare l’intervento nella “cartella socio-sanitaria” che – al pari della cartella clinica – può essere richiesta dall’ospite”.

L’evoluzione. Nel 2021 Ama Aquilone ha realizzato anche il passaggio completo al cloud fornito da Gekosoft che, oltre ai vantaggi di accessibilità e sicurezza dei dati, permetterà alla Cooperativa di evolvere verso la cartella elettronica con valore legale, agevolare lo smart-working, alimentare il Fascicolo Sanitario Elettronico. Gisss – Gestione Informatizzata Servizi Socio Sanitari è semplice e intuitivo ed è alimentato con il contributo di tutti. Ciascuno inserisce le parti di propria competenza, senza mai ripetere la stessa informazione.

I benefici. “Il sistema riduce il tempo impiegato in pratiche burocratiche (comunicazioni e trasmissione dati ai servizi della Pa: Sert, Servizi Sociali dei Comuni, Tribunali) e facilita la comunicazione tra le comunità e l’amministrazione per la fatturazione mensile. Fin dal primo anno abbiamo constatato i benefici ottenuti dalla digitalizzazione. Poi progressivamente abbiamo incluso nel progetto nuove strutture e i nostri processi sono cambiati. Un evento è accaduto se è stato registrato in Gisss”. La produzione documentale è fortemente automatizzata: è il sistema a proporre i documenti da produrre al momento giusto. Tutti gli interventi vengono registrati con allegati, verbali e annotazioni. «I nostri operatori coprono 24 ore – continua Mariani -. La condivisione di ciò che accade è necessaria quando si entra in turno e grazie al GISSS è possibile. Come è semplice fornire alla Regione e ad altri interlocutori dell’Amministrazioni pubbliche i dati richiesti. Estraiamo i dati per il bilancio sociale e siamo in grado di produrre rapidamente la cartella socio-sanitaria».

La Cooperativa Sociale Onlus. Ama Aquilone dal 1981 gestisce residenze, diurni e ambulatori principalmente rivolti alla cura delle dipendenze patologiche e ai minori in difficoltà. La Cooperativa porta avanti, con una consolidata continuità, progetti di inclusione socio-lavorativa rivolti a disoccupati, giovani, famiglie ed a tutte quelle persone che vivono il dramma delle “nuove povertà”.  Oggi è una delle realtà più rappresentative delle Marche. www.ama.coop

SMAU è oggi la più articolata piattaforma italiana di incontro e matching dedicata all’innovazione per le imprese e gli enti locali; si articola in un Roadshow annuale di appuntamenti territoriali, un evento internazionale multiregionale a Milano e tre tappe all’estero a Londra, Berlino e Parigi. Con oltre 50 mila imprese provenienti da tutti i settori merceologici coinvolte ogni anno nei suoi appuntamenti, Smau è la piattaforma di riferimento per dialogare direttamente con i sistemi produttivi sui temi dell’innovazione.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.