ASCOLI PICENO – L’Ascoli Piceno Present, il festival multidisciplinare delle arti sceniche contemporanee, torna ad Ascoli per la sua sesta edizione nelle giornate del 22 e 23 ottobre.

Il festival, realizzato su iniziativa della Regione Marche e del Comune di Ascoli Piceno, rappresenta un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che amano confrontarsi con le espressioni più significative del presente.

La prima giornata del festival, venerdì 22 ottobre, prende avvio alle 17:30 presso il Teatro dei Filarmonici con la prima assoluta di “Woyzeck!”. L’opera di George Büchner, riscritta dalla nota drammaturga Letizia Russo, vede Carmelo Alù alla regia e Marco Quaglia nel ruolo del protagonista.

A seguire, la regista greca Alexia Sarantopoulou, porta in scena l’Emilio di Jean Jacques Rousseau, in una rielaborazione teatrale dell’opera del filosofo dell’età dei lumi. Lo spettacolo, dove non mancheranno scene di nudo integrale, andrà in scena alle ore 19:00 presso la Chiesa di San Pietro in Castello e vedrà sulla scena l’attrice Ondina Quadri.

Infine i due teatranti Danilo Giuva e Licia Lanera concluderanno la prima giornata del festiva portando in scena l’opera: “Guarda come nevica. 3. I sentimenti del maiale“, un ironico simposio sul tema del suicidio. Lo spettacolo si svolgerà alle ore 21:30 presso il Teatro Ventidio Basso.

La seconda giornata del festival si presenta anch’essa particolarmente ricca di spettacoli.

Alle ore 16:00, presso il Teatro dei Filarmonici, il festival riparte con con: “Apocalisse Tascabile” di Niccolò Fettarappa e Sandri Lorenzo Guerrieri, un atto unico eroi-comico caratterizzato da una certa stravaganza teologica.

Alle 17:30, presso la Pinacoteca Civica (Sala della Vittoria), seguirà lo spettacolo: “A peso morto” di Carlo Massari, una performance site-specific di un’artista sensibile nel raccontare il nostro tempo assetato di umanità.

Alle ore 18:30, presso la Chiesa di San Pietro in Castello, avrà luogo la messa in scena dell’opera di Raffaele Albero Ventura: “Teoria della Classe Disagiata”. La pièce descrive una generazione che, cresciuta con il dovere di inseguire le  passioni, ha visto il terreno franarle sotto i piedi.

Alle ore 21 l’appuntamento è al Teatro Ventidio Basso con: “La tragedia è finita, Platonov“, una fresca e vitale riscrittura di
Liv Ferracchiati in chiave contemporanea del classico di Anton Čechov.

Il sipario sulla sesta edizione dell’Ascoli Piceno Present si chiude al Teatro dei Filarmonici dove, alle ore 23:00, risuoneranno le musiche della giovane Emma Nolde, giovane promessa del panorama musicale locale.

Abbonamenti intero festival (posti limitati) 50 euro. Informazioni, prenotazioni e prevendite biglietteria del Teatro
0736 298770, AMAT 071 2072439, on line su www.vivaticket.com (solo biglietti singoli spettacoli). Infoline 334
6634432, attiva i giorni del festival.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.