ASCOLI PICENO –  Con il progetto condiviso Croce Rossa Italiana e Iom Odv di Ascoli Piceno, si intende promuovere l’inclusione sociale delle persone anziane.

Le comunità oggi giorno si trovano ad affrontare sempre nuove sfide, quali le nuove povertà, la multiculturalità e le migrazioni e l’impatto tecnologico, con un conseguente aumento del numero di persone a rischio di solitudine e soggette a diversi tipi di vulnerabilità.

Con questo progetto si intende fornire strumenti e competenze alle persone anziane perché diventino protagoniste del proprio inserimento nel territorio lesionato dal sisma.

In questo scenario la Cri ascolana vuole intervenire per promuovere lo sviluppo di ogni individuo, e soprattutto prevenire l’esclusione sociale, alleviare le sue conseguenze e a costruire comunità più forti e più inclusive, intensificando la collaborazioni con altri soggetti  sociali e promuovendo attività di innovazione sociale per coinvolgere e mobilitare le popolazioni interessate migliorando il loro accesso alle risorse digitali.

Ancora una volta la Cri di Ascoli si è impegnata  attraverso un progetto in  collaborazione con lo Iom Odv di Ascoli, a svolgere una giornata di formazione digitale per gli anziani delle zone del cratere.

“Abbiamo voluto – dice la Presidente della Cri ascolana Cristiana Biancucci – attraverso l’operato di volontari , dare seguito agli obiettivi Europei che richiedono  la necessità di accrescere l’alfabetizzazione degli anziani, poiché  da studi risulta che nei prossimi trent’anni gli anziani aumenteranno del 70%. Proprio per questo si fa più insistente l’urgenza di rendere i nostri nonni o genitori più legati e vicini allo sviluppo tecnologico del mondo. L’obiettivo del percorso formativo è quello di ridurre il gap con la nuova generazione sulle competenze  digitali  a supporto delle comunità”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.