ASCOLI PICENO – Dopo la sconfitta di Frosinone l’Ascoli Calcio si prepara a tornare in campo al “Del Duca” dove domani 28 ottobre alle ore 18 affronterà la Spal. L’allenatore bianconero Andrea Sottil presenta la partita.

“Ci siamo preparati molto bene a questa sfida – dichiara il tecnico – Ci siamo confrontati come sempre, abbiamo archiviato vittorie e pareggi, la partita con il Frosinone non esiste più, fa parte del passato. Dal primo giorno abbiamo ragionato così, abbiamo un obiettivo davanti, il decimo: la Spal. Una partita in cui giochiamo davanti ai nostri tifosi, serviranno concentrazione e cattiveria agonistica. Dal confronto interno siamo usciti consapevoli che c’è stata una battuta d’arresto ma anche con la consapevolezza dei nostri mezzi, che sono mezzi importanti; la squadra sta facendo comunque un buon cammino, il nostro unico obiettivo è la partita di domani sera cercando di fare prima di tutto una grande prestazione portando a casa di conseguenza un risultato importante. Ai ragazzi ho chiesto quello che chiedo da quando sono arrivato: forgiare sempre di più la nostra identità, senza guardare contro chi giochiamo”.

“C’è grandissimo rispetto per la squadra avversaria – prosegue Sottil – ma come allenatore sta a me forgiare la nostra identità, il nostro gioco, la nostra consapevolezza dei mezzi e la nostra convinzione su quello che dobbiamo e vogliamo fare. E’ dopo una battuta d’arresto che devi essere lucido e consapevole che non ha spostato nulla, sappiamo dove dobbiamo migliorare e ci abbiamo lavorato, sono sicuro che domani i ragazzi faranno un grande approccio e faranno una grande partita. C’è qualche acciacco, ci sono diversi giocatori che hanno avuto discontinuità di allenamento per motivi diversi; Saric è tra i convocati, ha recuperato bene il dolore alla caviglia. Sabiri e Iliev sono cresciuti molto, sono tra i convocati anche se poi farò delle valutazioni su come gestire chi inizierà e chi entrerà. Al momento non penso al Pisa che affronteremo lunedì, ci penserò dopo la partita di domani”.

Sono 24 i convocati: Guarna, Leali; Avlonitis, Baschirotto, Botteghin, D’Orazio, Quaranta, Salvi, Tavcar; Buchel, Caligara, Collocolo, Donis, Eramo, Franzolini, Maistro, Sabiri, Saric; Bidaoui, De Paoli, Dionisi, Fabbrini, Iliev, Petrelli.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.