ASCOLI PICENO – Sono passati 18 anni da quel tragico 12 novembre 2003. Quel giorno a Nassiriya, in Iraq, alle 10.40 ora locale, due palazzine, in cui risiedevano i carabinieri e i militari del contingente che faceva parte dell’operazione “Antica Babilonia“, vennero sventrate da un attacco kamikaze.

L’attentato alla base italiana di Nassiriya costò la vita a 12 carabinieri, cinque soldati dell’esercito e due civili, oltre a 9 iracheni. Numerosi furono i feriti.

Quella strage sarà ricordata dall’Amministrazione comunale con una messa in suffragio dei 19 caduti, venerdì 12 novembre alle ore 10.15, presso la chiesa di San Francesco. Per tenere viva la memoria di quel giorno drammatico, alle ore 11.15 ci sarà la deposizione di una corona d’alloro al largo Caduti di Nassiriya, in viale De Gasperi.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.