ASCOLI PICENO – Appuntamento sociale.

Venerdì 12 novembre alle ore 15.30 il profefessor Alessandro Naso terrà una conferenza su “Recenti ricerche sul Popolo dei Piceni”, presso la Sala della Vittoria della Pinacoteca civica a Palazzo Arengo di Ascoli Piceno.

Alessandro Naso, nato a Roma nel 1960, ha conseguito il dottorato all’Università di Roma La Sapienza, dove ha ottenuto anche il post-dottorato.

Dopo aver completato la propria formazione con ricerche sul terreno in Italia e altrove (Inghilterra, Francia, Sri Lanka, Turchia), ha effettuato soggiorni annuali di studio in Germania, prima presso il Römisch-Germanisches Zentralmuseum (Mainz), quindi all’Università Eberhard-Karls (Tübingen) con un Forschungsstipendium erogato dalla Alexander von Humboldt-Stiftung. Ricercatore in Etruscologia e Antichità Italiche presso le Università di Udine (1998-2003) e del Molise (2003-2008), è stato professore ordinario di Ur- und Frühgeschichte all’Università Leopold-Franzens di Innsbruck (2008-2015); nel 2015 ha ricevuto una chiamata diretta  come professore ordinario di Etruscologia e Antichità Italiche dall’Università di Napoli Federico II.

Dal 2014 al 2018 ha tenuto la direzione dell’Istituto di Studi del Mediterraneo Antico del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Isma). È membro ordinario dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici (Firenze), membro corrispondente del Deutsches Archäologisches Institut (Berlin) e membro dei comitati scientifici delle riviste Etruscan and Italic Studies (Boston), Mediterranea (Roma), Mitteilungen des Deutschen Archäologischen Instituts – Römische Abteilung (Rom), Rivista di Archeologia (Venezia), Rivista di Studi Fenici (Roma).

Dal 2004 al 2014 è stato consulente scientifico del Römisch-Germanisches Zentralmuseum (Mainz); nel 2014 è stato visiting professor a Parigi presso l’Ecole Normale Superieure e nel 2018 all’Università Paris 1 Sorbonne. Dal 2017 è Honorary Research Associate del McDonald Institute, University of Cambridge. Dal 1999 al 2008 ha partecipato alla missione di scavo tedesca a Mileto per studiare i reperti etruschi e le anfore da trasporto arcaiche.

Dal 2009 al 2013 ha partecipato alla missione di scavo austriaca a Efeso per studiare i reperti in ambra dall’Artemision di Efeso. Ha pubblicato Architetture dipinte (Roma 1996), I Piceni (Milano 2000), I bronzi etruschi e italici del Römisch-Germanisches Zentralmuseum (Bonn 2003) e oltre 200 contributi sulle culture dell’Italia preromana. Ha curato l’edizione di Etruscology (Berlin, Boston 2017) e degli atti di convegni internazionali Stranieri e non cittadini nei santuari greci (Firenze 2006), Tumuli e sepolture monumentali nella protostoria europea (Mainz 2011), Waffen für die Götter. Waffenweihungen in Archaeologie und Geschichte (Mainz 2016). Sta preparando l’edizione dei reperti in ambra dall’Artemision di Efeso nonché delle antichità etrusche e italiche rinvenute nell’Egeo e nel Levante.

Il prof. Alessandro Naso è Ordinario di Etruscologia e Antichità Italiche, Dipartimento di Studi Umanistici, Università di Napoli Federico II.

Oltre 220 scritti tra monografie, articoli in rivista, contributi in atti di convegni e in volumi, curatele, cataloghi di (selezione) mostre.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.