di Angelica Montozzi

ROTELLA – I soci del Club 41 Marcuzzo 43 i.f. del Club 41 Monte Vettore 41 i.f, il Club 41 Teramo 31, hanno organizzato un San Martino decisamente originale. Un intermeeting vissuto nel convento di San Francesco nella frazione Poggio Canoso di Rotella, assieme a Padre Roberto e ai suoi quindici frati. Ospite della serata il presentatore televisivo Alessandro Greco, accompagnato dalla sua bellissima moglie, Beatrice Bocci, seconda classificata a Miss Italia nel 1994. Greco e signora hanno raccontato la loro esperienza di fede maturata proprio grazie all’aiuto di Padre Roberto e hanno presentato il loro libro dal titolo ‘’Ho scelto Gesù – un’infinita storia d’amore’’ il cui ricavato delle vendite andrà proprio in aiuto ai frati di Rotella. Alessandro Greco, attualmente conduttore radiofonico a RTL 102.5, si è soffermato sulla forza di questo grande amore che ha trovato nel suo cammino di fede, mentre la moglie del conduttore, Beatrice Bocci, ha raccontato le difficoltà di una Miss nel passaggio dei lustrini del mondo dello spettacolo a quello più concreto del mondo della solidarietà e dei tanti giovani che si trovano in difficoltà già soltanto nel comunicare con i genitori.

Alessandro Greco e Beatrice Bocci hanno detto: ‘’Abbiamo aperto la nostra casa a chi ha bisogno di aiuto, vivendo un intenso cammino di fede. Abbiamo scelto Gesù, mettendolo al centro della nostra vita’’.

Nel libro c’è prima il racconto alternato di Alessandro e Beatrice, fino a quando i due decidono di rendere pubblica la loro storia d’amore, poi c’è il proseguo della loro vita tra alti e bassi, passando per tante difficoltà, la convivenza, la nascita di un figlio, il matrimonio civile, il cammino di fede, la Sacra Rota, il matrimonio religioso fino ad oggi. Il tutto anche grazie all’incontro con Padre Roberto Basilico e la comunità ‘’I Discepoli di Maria di Nazareth’’ nata nel novembre del 1997, si occupa soprattutto di giovani e famiglie, offrendo loro accoglienza, servizio, guida e sostegno nel cammino di fede. Proprio Padre Roberto ha accolto i circa ottanta soci dei Club 41 e alcuni soci del Club di Fermo intervenuti nella serata, raccontando loro la storia del convento di San Francesco.

Un rudere che custodisce il passaggio di San Francesco avvenuto nel 1215, e che i frati hanno ristrutturato partendo dalla chiesa, passando poi per il bellissimo chiostro, fino al refettorio e alla stalla con pecore e capre che forniscono un ottimo latte. Il latte viene poi utilizzato nella produzione dei formaggi, dove poi verranno venduti dai frati nella bottega del convento e nei mercatini della provincia, tra cui quello di piazza della verdura ad Ascoli Piceno.

La serata di San Martino si è conclusa a tavola con un menù preparato dagli stessi frati con tagliatelle fatte a mano, spezzatino e naturalmente formaggi. Al termine i tre Presidenti, Valerio Rosa del Club 41 Marcuzzo, Sante Capanna del Monte Vettore, Giuseppe Di Annunzio di Teramo, hanno voluto ringraziare Alessandro Greco, Beatrice Bocci, Padre Roberto e i frati con alcuni doni tra cui la ‘’parnanza’’ del ventennale del Maial Fest.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.