Sono sempre di più gli italiani che scelgono di avvicinarsi ai mercati finanziari: gli osservati speciali, soprattutto per chi muove i primi passi e decide di andare sul sicuro, sono i titoli delle grandi società. In questo periodo si sente parlare tanto delle azioni Amazon: il colosso dell’e-commerce non ha certo bisogno di presentazioni, ma dopo la pubblicazione dei dati sulla trimestrale molte persone si chiedono se sia ancora una buona idea puntare su questo titolo.

Osservando il grafico si può notare quanto abbiano volato in Borsa le azioni Amazon, che nel mese di luglio hanno toccato il loro massimo storico superando i 3.700 dollari. In un anno e mezzo il titolo è più che raddoppiato: in questo periodo è successo davvero di tutto, pandemia inclusa, e Amazon è riuscita ad offrire ai consumatori le soluzioni migliori per quelle che sono diventate le loro nuove abitudini. Ma cosa ha in serbo il 2022 per chi sceglie di investire in questa società?

Come comprare i titoli del gigante dell’e-commerce

Per capire come comprare azioni Amazon può essere utile consultare la guida presente su Tradingonline.me che illustra le modalità con cui è possibile effettuare questa operazione. Infatti, chi vuole investire sul mercato azionario sa che ha a disposizione due opzioni: c’è il metodo tradizionale, che consiste nell’effettuare l’ordine di acquisto delle azioni tramite la banca (operazione lunga e costosa), ma c’è anche il trading online. Con il trading non si acquistano le azioni, ma si negoziano degli strumenti finanziari derivati che hanno come sottostante il titolo della società su cui si vuole puntare, che in questo caso è Amazon.

Il trading permette di investire sia al rialzo che al ribasso e consente di sfruttare le oscillazioni della quotazione del titolo con operazioni di breve o brevissimo periodo. Come ricorda il sito tradingonline.me, per poter investire in azioni Amazon con il trading online bisogna seguire un percorso composto da cinque tappe: prima di tutto si deve scegliere il broker di riferimento, poi si apre l’account di trading, si effettua il deposito, si inizia a negoziare e poi si monitora l’investimento fatto.

Conviene ancora investire in azioni Amazon?

I risultati dell’ultima trimestrale sono stati interpretati come negativi da tantissimi operatori, causando un calo della quotazione del titolo. I dati infatti vanno visti in un’ottica più ampia: è vero che i risultati reali sonno stati molto inferiori rispetto alle attese, ma è altrettanto vero che rispetto all’anno scorso le entrate del colosso dell’e-commerce sono cresciute del 15%.

E poi bisogna considerare che i dati sono “sporcati” dalle grandi somme spese da Amazon per nuove tecnologie, marketing e logistica. Alla base del successo dell’azienda c’è sempre stata la soddisfazione dei clienti e la reputazione: è stato così quando Jeff Bezos era al comando e lo è anche ora che il ruolo di CEO è stato affidato a Andy Jassy. Tutti questi investimenti sono mirati a garantire un migliore servizio e, di conseguenza, un’ulteriore crescita aziendale.

Investimenti in borsa 2022: i motori della crescita di Amazon

Dopo l’incredibile scalata tra la primavera e l’estate dell’anno scorso, le azioni Amazon viaggiano ormai stabilmente al di sopra dei 3.000 dollari di quotazione. A luglio, come detto, hanno toccato il loro massimo di sempre e nel momento in cui scriviamo hanno una quotazione pari a 3.585 dollari. Per alcuni operatori non ha molto senso puntare si questi titoli che ormai hanno raggiunto il loro top; in realtà per la maggior parte degli esperti le azioni Amazon rimangono nella lista dei titoli da seguire con grande attenzione.

L’allentamento delle restrizioni post-pandemia ha rallentato la crescita delle entrate legate all’e-commerce classico, che comunque è cresciuto del 3% rispetto all’anno scorso: non è molto, ma è sempre un aspetto positivo. Allo stesso tempo, però, Amazon può crescere ancora tanto grazie al suo mercato di terze parti, ai servizi di cloud computing offerti tramite AWS (Amazon Web Services), ai servizi in abbonamento e, soprattutto, all’attività pubblicitaria.

 

 


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.