ASCOLI PICENO – Un percorso partecipativo molto complesso e intenso.

Si è svolto il Forum cittadino per l’esternalizzazione dei servizi di biblioteca, promosso dal circolo marchigiano dell’Associazione Demos, in collaborazione con il Collettivo Caciara di Ascoli Piceno.

Il Forum cittadino si è espresso offrendo alla cittadinanza e all’amministrazione comunale un contributo di orientamenti, idee, indicazioni e prospettive per la giusta gestione di questo grande patrimonio della città. Bene comune che ora versa in uno stato di forte degrado.

Attraverso il lavoro indefesso e approfondito (peraltro svolto pubblicamente) di un Tavolo di Esperti neutrali e di alto livello scientifico, il Forum cittadino è arrivato alla elaborazione di un documento conclusivo già rimesso al Sindaco, alla Giunta comunale e a tutti i consiglieri comunali.

L’Associazione Demos ringrazia tutti i cittadini che hanno preso parte al processo deliberativo e invita l’Amministrazione comunale e tutti i partiti politici a prendere atto di uno sforzo partecipativo e di volontariato culturale mai avutosi in città; a tenere conto, per quanto loro compete, delle risultanze di questo sforzo. La futura progettazione di qualsiasi intervento gestionale dei servizi di biblioteca nella Città candidata ad essere la Capitale della cultura deve uscire dalla contraddittorietà e dalla confusione che contraddistinguono la delibera consiliare n. 67 del 29 dicembre 2020. Questa dovrebbe essere revocata in via di autotutela per procedere al più presto alla progettazione mai fatta, nel rispetto dei criteri, orientamenti, delle indicazioni e proposte contenuti nel report conclusivo di questo Forum e provenienti dalla base come in qualsiasi autentico processo partecipativo.

A chiusura del Forum si è costituito un Osservatorio permanente sulle politiche culturali della città. Tale organismo, come espressione del Forum, resta a disposizione per un possibile rapporto collaborativo con l’Amministrazione comunale, ove questa, nella fase di progettazione, volesse avvalersene.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.